La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
31-05-20

dunarea de jos 2020

Con l’arrivo della primavera, arrivano anche le allergie con i loro tipici sintomi di rinocongiuntivite e asma da pollinosi. Ma donna con mascherinanel periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, quelli che negli anni passati abbiamo sempre riconosciuto come i sintomi dell’allergia, potrebbero oggi apparirci come i sintomi ben più allarmanti del virus che ha stravolto la nostra normalità e le nostre vite quotidiane: il covid-19.

La domanda, allora, sorge spontanea: come fare a riconoscere i classici sintomi delle comuni allergie da quelli del Coronavirus?

I sintomi particolari dovuti alle allergie da pollini sono: raffreddore “acquoso” e lacrimazione profusa che non sono tipiche dell’infezione da Coronavirus; mentre la congiuntivite e la tosse sono sintomi in comune.

La più grande discriminante però è la febbre. Le allergie non comprendono stati febbrili, mentre l’infezione virale si manifesta quasi preminentemente con la febbre. Inoltre, un altro indicatore potrebbe essere la poca efficacia dei farmaci usati per l’allergia. Le abituali terapie con antistaminici e cortisonici nasali nelle forme rinitiche, opportunamente prescritte dagli allergologi, infatti, sono normalmente efficaci contro le manifestazioni allergiche.

In caso di dubbio, di inefficacia delle terapie antiallergiche o di stati febbrili è bene contattare subito il proprio medico di base.

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926