Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
12-04-21

“Nella citta’ di Enna la situazione positivi covid fino a pochissimi giorni fa era veramente incoraggiante, tant’e’ che a Enna citta’ sidi maggio registravano solo 3 positivi. A distanza di appena 5 giorni circa la situazione e’ diventata nuovamente preoccupante e in continuo crescendo. Dati ufficiali al 25 c.m. danno 42 positivi e 86 in quarantena.

A rendere il tutto piu’ complicato e’ sicuramente la riapertura delle scuole, infatti ci sarebbero stati diversi casi in diversi istituti di ragazzi positivi che a loro volta hanno contagiato altri alunni ed inevitabilmente anche le rispettive famiglie.

Reputo quanto meno assurdo il volere aprire le scuole ad ogni costo senza tenere conto della facilita’ di propagazione del virus.

Basterebbe continuare la didattica a distanza per questi restanti poco piu’ di tre mesi scolastici per evitare che si vada verso una situazione piu’ grave di quella che stiamo vivendo.

Per contenere la cosidetta “terza ondata” bisogna tenere a casa i nostri giovani senza mettere la loro e la nostra salute a rischio.

E allora cosa dire dei pendolari? Ragazzi che rischiano ancora di piu’.

Bisogna fare di tutto per tenere aperte le attivita’ produttive, quelle si, altrimenti si rischia il collasso economico ma per il resto non sarebbe sicuramente un dramma fermare tutto per la tutela della salute pubblica.

Spero che questo mio pensiero trovi riscontro nelle istituzione, certo del fatto che e’ condiviso da tantissimi genitori.”

 

Il segretario dell’UDC ennese

Gaetano Di Maggio

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Commenti   

0 #2 Piera 2021-03-03 14:28
Non rispondetemi dichiarando che in questo modo si previene e si abbassa la diffusione della Malattia , perché Vi chiedo di mettere la mano sul fuoco che i signori dipendenti non siano stati in Giro. Oppure è normale che in un momento di Il comune per notificare gli atti si avvalga di un'impresa privati ? Mi si accende una lampadina ma non è meglio aprire un ufficio preposto per effettuare le consegne? Chi mi assicura che chi sta consegnando le raccomandate ha ottemperato a tutte le norme igieniche? Abbia ogni volta che consegna una raccomandata sanifica la penna? Purtroppo gli antichi non si sono mai sbagliati " U Pisci Feti da Testa"
Citazione
0 #1 Piera 2021-03-03 14:24
Leggendo l'articolo , purtroppo mi rendo conto sempre di più che siamo bravi a scaricare sempre la colpa agli altri, in questo caso verso le scuole ( e verso i ragazzi)!
Da genitore purtroppo devo lamentare la mancanza di pulizia presso i plessi scolastici e che siano comunali e statali, voglio evidenziare che le classi non si sanificano tenendo aperte 5-6 ore le finestre aperte con i termosifoni accessi e con i nostri figli dentro(Bello spreco di Denaro Pubblico), con le nostre temperature
!Però va bene teniamo le scuole chiuse, però per far cassa il comune che fa!?! " facciamo svolgere il mercato settimanale, quello fa bene, teniamo i dipendenti comunali, provinciali, regionali, statali a casa a svolgere lo "Smart Working"!!!! mi chiedo ma che hanno in più dei Medici e degli infermieri che svolgono la loro attività??? dal Marzo del 2020 .
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Rispolverando i Vecchi Giochi Siciliani di un Tempo… poi venne la Tv

Rispolverando i Vecchi Giochi Siciliani di un Tempo… poi venne la Tv

“Non c'è niente di più bello che vedere un bambino giocare con un vecchio, è come se i due punti...

Enna - Legambiente: Quella stazione in città

Enna - Legambiente: Quella stazione in città

La convocazione del Consiglio Comunale ennese per il giorno 12 Aprile sui temi della mobilità ed in particolare sulle questioni...

Quando il servizio militare era obbligatorio… i siciliani venivano destinati al Nord e i piemontesi al Sud

Quando il servizio militare era obbligatorio… i siciliani venivano destinati al Nord e i piemontesi al Sud

Era il 17 maggio del 1978 anch’io come la maggior parte dei giovani abili al servizio militare partii dalla mia...

Leonforte (EN ) - Sul Covid sono state date notizie totalmente false

Leonforte (EN ) - Sul Covid sono state date notizie totalmente false

In merito al servizio giornalistico trasmesso in questi giorni dal Tg3 Sicilia ci tengo a fare alcune doverose precisazioni...