Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
08-03-21

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, segnala, con particolare interesse e adesione per le sue profonde implicazioni con la difesa della dignità, del dialogo e della solidarietà, intrinseche ai diritti umani, l’istituzione (4 febbraio) della “Giornata internazionale della fratellanza umana” approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nella 75ª sessioneDIRITTI UMANI plenaria con la risoluzione (documento A / 75 / L.52).

Tale data è stata determinata dall’incontro avvenuto nel 2019 ad Abu Dhabi tra Papa Francesco e il Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyib; i quali hanno sottoscritto il “Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune”, che costituisce un punto di svolta epocale in funzione del dialogo tra i popoli e tra le religioni. La pace diventa il fine ultimo su cui costruire il futuro e superare ogni forma di ostilità. La condanna ferma delle azioni terroristiche alimentate dall’integralismo diventa prioritaria; la violenza venga sostituita dal confronto sereno sui grandi temi universali, che i leader religiosi propugnano proprio perché non ci siano più equivoci e diventino “lievito” per le relazioni interpersonali e internazionali.

L’odio ideologico nel corso della storia ha provocato una serie di eventi catastrofici per il genere umano, che, in condizioni di cessazione dei conflitti e pace universale, potrebbe sicuramente investire maggiormente in attività atte a migliorare la qualità della vita ovunque. Tolleranza e umiltà costituiscono la strada verso nuove forme di ricchezza sociale e servono ad agevolare, ciascuno nel proprio ambito, i rapporti tra le alterità.

Il CNDDU propone di dedicare la settimana in corso a percorsi alternativi didattici incentrati sulle nuove metodologie e sul dibattito come forma di espressione e risoluzione dei conflitti. Per la scuola secondaria superiore, si suggerisce proprio la tecnica del debate da sviluppare in maniera particolare laddove siano presenti studenti appartenenti a contesti etnici differenti, onde individuare aspetti e valori che accomunano tutta l’umanità. L’hashtag della Giornata è #FraternaMente

“Sono molto lieto che le Nazioni del mondo intero si uniscano in questa celebrazione, volta a promuovere il dialogo interreligioso e interculturale (…) un nuovo sogno di fraternità e di amicizia sociale che non si limiti alle parole” (Papa Francesco)

 

 

Prof. Romano Pesavento

Presidente CNDDU

 

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

`Il nostro destino si gioca in Sicilia', Conversazione con Calogero MANNINO a cura di LIMES

`Il nostro destino si gioca in Sicilia', Conversazione con Calogero MANNINO a cura di LIMES

LIMES Qual è il valore geopolitico della Sicilia? MANNINO La Sicilia è la chiave del Mediterraneo centrale e meridionale. Dall'isola...

Scuola: situazione insostenibile per il personale docente di ruolo fuori sede

Scuola: situazione insostenibile per il personale docente di ruolo fuori sede

  Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende segnalare le tantissime email pervenute dal personale educativo in merito...

Cosa abbiamo perduto passando dal servizio al sistema sanitario nazionale?

Cosa abbiamo perduto passando dal servizio al sistema sanitario nazionale?

    Il nostro Sistema Sanitario è ancora detto “Nazionale”, anche se – per dirla in tutta sincerità – di Nazionale ormai...

Libertà per Dana Lauriola, militante No Tav, in carcere dal 17 settembre

Libertà per Dana Lauriola, militante No Tav, in carcere dal 17 settembre

Dana Lauriola, militante No Tav, è in carcere dal 17 settembre 2020 ‒ e, dunque, da quasi sei mesi ‒...