La Finanza in pillole
DEDALOMULTIMEDIA
25-01-21

 

Dopo mesi di estenuanti negoziazioni si profilava una Brexit senza accordo, un no Deal, che avrebbe provocato non pochi problemi commerciali in Immagine brexit 3entrambi i fronti, invece finalmente e in extremis, è stato trovato un accordo su tutti i fronti che, seppur debba ancora essere ratificato da entrambi i parlamenti, entrerà in vigore dal 1 gennaio 2021.

Lo scoglio più grande era rappresentato dal libero commercio e dalla pesca effettuata nei mari europeo e britannico, ma anche questo è stato superato non senza difficoltà, infatti l’accordo prevede un nuovo modo di gestione delle risorse ittiche.

Infine il Regno Unito potrà partecipare ad una serie di programmi nell’unione europea come Horizon Europe nel periodo che va dal 2021 al 2027.

“I negoziati sono stati difficili ma valeva la pena battersi fino in fondo” ha dichiarato Ursula Von Der Leyen.

“L’accordo di libero scambio rispetta tutte le promesse fatte al popolo britannico durante il referendum che ebbe luogo nel 2016 risponde Boris Johnson”.

Tutto ciò certamente rappresenta un ulteriore elemento di tranquillità per i mercati finanziari.

 

Dott. Alberto Dottore

Consulente Finanziario