La Finanza in pillole
DEDALOMULTIMEDIA
25-01-21

Questa settimana i paesi produttori (opec) hanno deciso di non decidere, c’è ancora molta tensione tra l’Arabia Saudita e gli Emirati PetrolioestrazioneArabi.

La prossima settimana probabilmente sarà quella decisiva, nel senso che gli stessi dovranno decidere se aumentare, mantenere o diminuire la produzione di barili ogni giorno.

Ed è da questa decisione che dipenderà l’oscillazione del prezzo dell’oro nero attualmente intorno ai 44 dollari al barile.

Le previsioni indicano un leggero aumento della produzione che porterebbe il prezzo a stabilizzarsi intorno ai 40 dollari al barile ma di queste previsioni siamo già abituati a non tenerne conto, perché tante volte, infatti, gli stessi paesi opec hanno dichiarato una strategia salvo poi metterne in atto un’altra.

Non ci resta che aspettare questa decisione perché è soprattutto da essa che dipendono le aspettative inflazionistiche, ed è da esse che le banche centrali decidono poi la loro strategia di politica economica.

Nel frattempo, l’attenzione rimane su quei settori denominati Megatrend che certamente nel medio lungo periodo rappresentano creazione di valore per l’economia in generale e soprattutto per i nostri portafogli.

 

 

Dott. Alberto Dottore

Consulente Finanziario