La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
21-09-20

dunarea de jos 2020

 

dario cardaci dedalo

 

Dopo giorni di mare, sole, sabbia e salsedine, nella nostra pelle si verifica un aumento dello spessore idrataredello strato corneo, uno dei sistemi che il nostro organismo utilizza per difendersi dai raggi UV. Il risultato è una cute fortemente disidratata. La disidratazione dell’epidermide può manifestarsi all’apparenza in due modi completamente contraddittori: attraverso secchezza e micro-rugosità e attraverso un’eccessiva lucidità della pelle, pori dilatati e micro-granulosità.

Dopo l’estate, quindi, la nostra pelle ha veramente bisogno di essere idratata, nutrita e rigenerata.

Da dove partire, quindi, per rigenerare e idratare la nostra pelle?

Sono 5 gli step fondamentali da seguire:

  1. Esfoliare la pelle settimanalmente con regolarità, utilizzando uno scrub non troppo aggressivo. Lo scrub aiuta la pelle a rigenerarsi e idratarsi dopo essere stata stressata da sole, vento e mare. È importante scegliere lo scrub che più si adatta alle esigenze della propria pelle, consigliandosi con il proprio farmacista, perché ogni epidermide ha esigenze diverse e caratteristiche singolari.

  1. Idratare la pelle quotidianamente con una crema o un burro molto corposo e idratante. Questo vale sia per il corpo, che per il viso. Le creme idratanti più indicate, dopo l'estate, sono quelle che stimolano la naturale produzione di acido ialuronico da parte della cute: via libera quindi a formule ricche di fosfolipidi, glucosamina, deltalattone, coenzima Q10 e fospidin. Si consiglia anche l’uso di maschere nutrienti, almeno una volta alla settimana, e di un burro cacao o di oli per labbra.

  1. Bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno, per aiutare il corpo ad idratarsi e ad avere una pelle più bella e sana. Una corretta idratazione, inoltre, è importante per mantenere in buona salute l’organismo e tutte le sue funzioni vitali.

  1. Introdurre regolarmente nella propria dieta alimenti ricchi di antiossidanti, sostanze in grado di contrastare la proliferazione dei radicali liberi e soprattutto: vitamina E, vitamina C, licopene e resveratrolo. Importante anche l'assunzione di salmone, tonno e pesce azzurro ricchi di acidi Omega 3, utili per contrastare l'invecchiamento, e di frutti di bosco, il cui contenuto di bioflavonoidi (agenti che mantengono elastici i vasi sanguigni) può aiutare a prevenire la couperose.

  1. Riparare la pelle grazie all’assunzione di integratori con funzione antiossidante e riparatrice, qualora alimentazione e cosmesi non siano sufficienti a ripristinare le condizioni idrolipidiche dell’epidermide. Le sostanze antiossidanti più efficaci sono: l’acido lipoico, l’emblica, l’L-carnosina, la taurina e il coenzima Q10.

Per la scelta degli integratori e per chiarire qualsiasi altro dubbio o chiedere informazioni più dettagliate si consiglia vivamente di affidarsi a specialisti del settore e di consultarsi con il proprio farmacista di fiducia.

Buon rientro!

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926