Ultima ora

DEDALOMULTIMEDIA

Mercoledì, 04 Ottobre 2023

 1000X200px RIBASSATI E BLOCCATI

 


Banner Dedalo 1000X200

Le pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Enna sono impegnate, in questo periodo caratterizzato dalle numerose gitegite in sicurezza scolastiche di fine anno, a controllare i mezzi utilizzati dalle ditte di autotrasporto.

Il numero cospicuo dei veicoli utilizzati, infatti, non sempre segue le norme dettate dal Codice della Strada: superficialità ed approssimazione, spesso, vengono ad essere anteposte alla sicurezza dei ragazzi traportati, con grave rischio per l'incolumità di tutti. Ecco perché i controlli vengono svolti in maniera capillare ed approfondita.

In occasione di uno di questi controlli, giorno 30 maggio u.s., proprio il giorno previsto per la partenza di una gita scolastica, gli operatori della Stradale hanno accertato che uno degli autobus presentava alcune inefficienze riguardo ai dispositivi di equipaggiamento: una delle uscite di emergenza risultava difatti non funzionante. Il conducente, inoltre, risultava sprovvisto della documentazione relativa all'attività lavorativa svolta nei giorni precedenti ed il cui controllo avrebbe consentito agli operatori di verificare la corretta effettuazione dei riposi e dei periodi massimi di guida imposti dalla normativa vigente. Proseguendo i controlli, ancora, gli operatori hanno accertato che il cronotachigrafo installato sul veicolo mostrava i sigilli interni manomessi e quindi risultava falsata la registrazione della effettiva velocità e distanza percorsa dal veicolo.

Per le infrazioni accertate venivano contestate cinque infrazioni al Codice della Strada per un totale di € 2.789,00 mentre al conducente veniva ritirata la patente di guida ai fini della sospensione e venivano decurtati un totale di dieci punti. Il dirigente scolastico, considerata la gravità delle violazioni accertate ed in virtù del protocollo di intesa sottoscritto con la Sezione Polizia Stradale di Enna e l'Ufficio Scolastico Provinciale di Caltanissetta, ha disposto che gli alunni non partissero con il veicolo in questione, in attesa dell'arrivo di altri mezzi idonei e sicuri, ovviamente anche questi oggetto di controllo pre-partenza.

Il fenomeno dei mezzi non idonei per lunghi viaggi è purtroppo in aumento ed è una nota dolente, questa, che riscontriamo ormai troppo spesso sulle strade nazionali ed internazionali.

L'impegno della Polizia di Stato prosegue al fine di garantire la massima sicurezza in occasione dei viaggi di istruzione.

Commenti offerti da CComment