Società e Costume

DEDALOMULTIMEDIA

Sabato, 22 Gennaio 2022

dunarea banner 2021

 

La cerimonia di apertura dell'Anno Accademico 2021/2022 dell'Università di Enna “Kore” ha avuto, quest'anno, due ospiti d'eccezione: il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella e il Ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa.WhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.36 8

L'evento, svoltosi nel Centro L.E.D.A. (Laboratory of Earthquake engineering and Dynamic Analysis) dell'Università, è servito a inaugurare anche il neonato laboratorio di Biomedicina, che sarà operativo già nei prossimi giorni.

Alla presenza del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci e del sindaco della città di Enna, Maurizio Dipietro, dopo l'entrata in sala dei Professori dell'ateneo, dei Magnifici Rettori delle Università di Catania, Messina e Palermo, dei componenti del Senato Accademico della Kore e della Fanfara 12° Reggimento Carabinieri Sicilia – che ha eseguito l'Inno di Mameli e l'Inno alla Gioia –, ha fatto il suo ingresso il Presidente della Repubblica, accolto da un lungo applauso.

Cominciata la cerimonia, il primo intervento della ministra Messa ha sottolineato le difficoltà alle quali vanno incontro le università del mezzogiorno, con un discorsoWhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.37 2 motivazionale rivolto agli studenti, al grido “Siate esigenti, vigili, protagonisti”.

Il Prof. Cataldo Salerno, Presidente dell'Università “Kore”, continua con il suo intervento, durante il quale fa riferimento al centro L.E.D.A. e al suo imponente impianto di simulazione di terremoto, il terzo più potente al mondo e il primo quanto a dimensioni.WhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.37 1

Continua la serie di interventi il Magnifico Rettore dell'Università “Kore”, Giovanni Puglisi, il quale, nel ringraziare il Capo dello Stato per la sua presenza, cita con orgoglio i risultati e le fasi vissute da un'università sempre in evoluzione come la Kore, diventata, in pochi decenni, il fiore all'occhiello della Sicilia Centrale.WhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.36 13WhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.36 12

A intervenire, anche Rimon Karam Mahfouz Wisily Hanin, Rappresentante degli Studenti, il quale narra la sua toccante storia, l'emigrazione dall'Egitto in condizioni estreme e il sogno di poter studiare, il sentirsi tanto egiziano quanto italiano e un sentito pensiero nei confronti di Patrick Zaki, suo connazionale innamorato dell'Italia tanto quanto lui, nella speranza che possa tornare a vivere nel paese che ama.

Dopo l'interessante prolusione del prof. Bruno Gridelli, Ordinario di Trapiantologia alla Kore, dal titolo “Dalla malattia alla saluteWhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.36 10 globale”, è stato il turno del Presidente Sergio Mattarella, il quale ha riconosciuto all'Università la capacità di aver saputo, a suo tempo, cogliere la sfida della creazione di un ateneo e aver raggiunto oggi strabilianti risultati. Ha inoltre sottolineato l'importanza della ricerca scientifica e della coesione e la collaborazione della comunità scientifica internazionale, per scongiurare nuove emergenze sanitarie e unire le proprie forze per superare quella in atto.

Afferma Mattarella: “La cultura e la scienza hanno un ruolo trainante, centrale. Un ruolo decisivo nel fornire all'umanità prospettive di collaborazione, crescita, difesa e rafforzamento della condizione umana. Centralità decisiva per le sorti del genere umano, che è affidata, in larga misura, alle università”. Il Presidente conclude il suo intervento mostrando apprezzamento nei confronti della ricerca universitaria e rivolgendo a docenti e studenti il suo augurio di buon anno accademico.

Al termine della cerimonia, il Magnifico Rettore Puglisi ha affidato al Presidente le chiavi dell'Università.WhatsApp Image 2021 12 10 at 21.11.36 1

Prima di lasciare lo stabile, il Capo dello Stato ha inaugurato i nuovi laboratori di Biomedicina della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo.

Giovanna Garlisi

Commenti offerti da CComment