Salute

DEDALOMULTIMEDIA

Domenica, 28 Novembre 2021

dunarea banner 2021

 

Il diabete – malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia) e dovuta a un'alterata quantità o funzione dell'insulina – colpisce in Italia il 6% della popolazione, circa 3,6 milioni di persone, con prevalenza di diabete tipo 2 nella popolazione adulta pari al 7,6%.diabete

In occasione della Giornata Mondiale del diabete, Motore Sanità e Diabete Italia hanno organizzato il webinar “La pandemia diabete in Lombardia e Sicilia: modelli organizzativi e criticità gestionali”, con lo scopo di mettere a confronto istituzioni, clinici, caregiver, farmacisti e pazienti a livello regionale sul tema.

Il vice Presidente VI Commissione Salute, Servizi Sociali e Sanitari della Regione Siciliana, Carmelo Pullara, afferma: “In Regione Siciliana la maggior parte dei pazienti con diabete non pratica nessuna attività fisica e il tasso di mortalità è superiore alla media italiana e secondo solo alla Campania. Il diabete rappresenta un problema con un elevato impatto sull’intero sistema sanitario regionale. Il paziente con il diabete deve avere un percorso di cura personalizzato, con una forte interazione ospedale-territorio, che si prenda carico dei bisogni assistenziali evitando al massimo il pronto soccorso e ricoveri programmati. È bene che ci sia un confronto multidisciplinare, così da affrontare gli interessi del paziente a 360 gradi”.

“In questo momento storico di grande attenzione sul sistema sanitario e con l'opportunità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza alle porte, si rende indispensabile un'analisi completa dello stato dell'assistenza diabetologica in Italia. Questa esigenza trova anche riscontro nel tema della Giornata Mondiale del Diabete per il triennio 2021-23 proposto dall'International Diabetes Federation. Diabete Italia promuove quindi un ciclo di approfondimento delle singole regioni per mettere in luce le buone pratiche già realmente implementate nelle varie realtà, con lo scopo di condividerle e di fare sintesi rispetto a quella che verrà definita come "regione ideale" in cui vivere col diabete, prendendo ciò che di meglio hanno da offrirci i vari modelli organizzativi e senza alcun intento di stilare una classifica finale. L'auspicio sarà quindi quello di creare occasioni di condivisione e revisione delle organizzazioni e promuovere l'apertura o il rafforzamento dei tavoli regionali per l'implementazione del Piano Nazionale Diabete”, ha detto Stefano Nervo, Presidente Diabete Italia.

Commenti offerti da CComment