No alla Violenza

DEDALOMULTIMEDIA

Martedì, 28 Giugno 2022

 

dunarea banner 2021

 

Nel metodo S.A.R.A.- S vengono individuate 3 sezioni, suddivise a loro volta in 5 fattori.

Nella Sezione A, che prende in considerazione la violenza del partener o dellex partner, tra i 5 fattori troviamo:1522

1) le gravi violenze fisiche/sessuali, in cui rientrano i comportamenti effettivamente messi in atto. Per Gravi” violenze si intendono quelle violenze che mettono in serio pericolo la vita della vittima e quelle violenze che causano lesioni che richiedono cure mediche;

2) le gravi minacce di violenza, ideazione o intenzione di agire violenza, tra cui i pensieri omicidi o di violenza, pianificazione o impulsi omicidi o di violenza.

Per “Gravi” minacce di violenza si intende minacce di fare del male, minacce di morte, o minacce fatte con un’arma, pensieri persistenti e intrusive di aggressività, nonchè veri e propri piani per fare del male;

3) l’escalation sia della violenza fisica/sessuale vera e propria, sia delle minacce/ideazione o intenzione di agire tali violenze.

Per parlare di escalation bisogna rilevare che la violenza è aumentata nel tempo ed è diventata sempre più frequente ed intensa;

4) la violazione delle misure cautelari o interdittive o delle prescrizioni in ambito civile.

Si fa, esclusivamente, riferimento alle violazioni delle disposizioni date in relazione al comportamento violento e disposte durante le indagini preliminari o in fase di esecuzione della pena o in ambito civile in fase di separazione o di affidamento dei figli minori;

5) gli atteggiamenti negativi nei confronti delle violenze interpersonali e intrafamiliari che incoraggiano, scagionano, giustificano o minimizzano il comportamento abusivo, di controllo e violento (ad es. la gelosia e il senso di possesso); atteggiamenti di negazione o minimizzazione della maggior parte dei comportamenti violenti; la negazione di ogni responsabilità personale circa la gran parte delle azioni violente passate (ad es. colpevolizzazione della vittima o di altre persone per quello che è successo).

Si tratta di tutta una serie di aspetti che vengono associati con il ripetersi di tali reati, così come non è da sottovalutare anche la non volontà di intraprendere o continuare un programma terapeutico psichiatrico o psicologico.

Avv. Carmela Mazza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenti offerti da CComment