Natura e Ambiente

DEDALOMULTIMEDIA

Domenica, 28 Novembre 2021

dunarea banner 2021

 

Di fronte alla costa nord-occidentale della Sicilia, con i suoi 53.992 ettari di mare, la riserva naturale marina delle Isole Egadi è l'area marina protetta più estesa in Europa.Chiesa madre Erice 08 10 2017 11

Istituita nel 1991, dal 2001 è gestita, per conto del Ministero dell’Ambiente, dal Comune di Favignana e circonda l'arcipelago delle isole Egadi, formato da tre isole tutelate dalla Regione Siciliana come “sito di interesse comunitario”: Favignana, la più grande (33 kmq), Marettimo (12 kmq) e Levanzo (10 kmq). Del complesso fanno parte anche alcuni isolotti e scogli quali l'isolotto di Formica con lo scoglio di Maraone e lo scoglio di Porcelli.

La riserva è suddivisa in quattro zone, alle quali sono associati diversi divieti e attività consentite: zona A (zona di riserva integrale), zona B (zona di riserva generale), zona C (zona di riserva parziale) e zona D (zona di protezione).

Dal punto di vista naturalistico, l'area marina risulta essere molto interessante e altrettanto importante. Comprende, infatti, la prateria di Posidonia oceanica più estesa e meglio conservata del Mediterraneo: la Posidonia è considerata il polmone del Mediterraneo e riveste un ruolo cruciale per l'equilibrio dell'ecosistema marino (produce ossigeno e assorbe CO2, contribuisce a mitigare l’erosione costiera attraverso la formazione delle banquette – strutture prodotte dallo spiaggiamento delle foglie morte a causa delle mareggiate – e ospita i giovanili di centinaia di specie di organismi).

Le Egadi, grazie a questa grande diversità di habitat, sono un’area ad elevatissima biodiversità: tra le specie animali protette, è stata di recente documentata la presenza della rarissima foca monaca, specie simbolo del Mediterraneo, già data per estinta in Italia; presenti anche la tartaruga marina Caretta caretta, varie specie di cetacei (tursiopi, stenelle e capodogli), alcune specie di squali e una importante colonia dell’Uccello delle tempeste, uccello marino endemico del Mediterraneo. La fauna ittica è ricca e variegata. Tra le specie più famose, la cernia bruna, la cernia di fondale, la corvina, l’ombrina, gli sparidi, tra cui il dentice e il sarago faraone, e la ricciola.

Nell'area si contano ben 77 siti di immersioni subacquee, superficiali o profonde, in grotta o su siti archeologici sottomarini (le Egadi furono teatro della celebre battaglia navale tra romani e cartaginesi, in un’area situata a nord-ovest di Levanzo).

Fonte: www.ampisoleegadi.it

Foto di Effems - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63347526

Commenti offerti da CComment