Sport
DEDALOMULTIMEDIA
26-02-20

Pesantissima sconfitta che non lascia spazio a scuse oggi per l’Enna nella quinta giornata del campionato di Eccellenza.

L’esordio in panchina di Salvatore Brucculeri non dà la scossa auspicata e il Santa Croce vince segnando addirittura quattro reti. enna calcio contestazione tifosi

La sintesi del match.

Al 11’ percussione di Tourè nella parte destra dell’area, cross, Torcivia conclude ma il portiere ospite Cavone è attento e si rifugia in angolo.

Un minuto dopo Amore ha l’occasione del vantaggio: da pochi metri conclude a botta sicura, Cavone respinge.

Al quarto d’ora è però il Santa Croce a passare in vantaggio: Leone calcia una punizione dalla destra, mischia in area e una deviazione (probabile autorete) non lascia scampo a Patrinicola.

Il gol taglia le gambe ai gialloverdi ed anzi è ancora Leone al 24’ a sfiorare il raddoppio.

Si fa vedere Caputa con una insidiosa conclusione dal limite al 37’, palla fuori dopo una deviazione.

Allo scadere del primo tempo Tourè commette fallo in area e per il direttore di gara è calcio di rigore: dal dischetto si presenta Leone che non sbaglia.

Al 2’ della ripresa Amore ha l’occasione di riaprire la partita, ma si lascia ipnotizzare da Cavone che respinge la sua conclusione ravvicinata.

E’ praticamente l’ultima occasione per l’Enna.

Il Santa Croce si fa rivedere dalle parti di Cavone al 9’ con un colpo di testa di Stechina parato.

Al 21’ arriva il terzo gol, a segno di nuovo Leone (il migliore in campo): lanciato in velocità, supera con un dribbling un difensore ennese e insacca all’angolino con un preciso diagonale.

Alla mezzora altro calcio di rigore per il Santa Croce: lo trasforma Florida. 0-4 e alcuni spettatori iniziano ad abbandonare anzitempo la tribuna.

Nel finale qualche altra occasione per il Santa Croce, ma il punteggio non cambierà fino al fischio finale.

A parte i primissimi minuti di gara, squadra disorganizzata, errori grossolani in quasi tutti i ruoli, deficit atletico evidente. Questo al momento la situazione dell’Enna.

Il Santa Croce sale in classifica a quota 10, l’Enna ancora a zero insieme ad Atletico Catania e Città di Scordia.

Per molti spettatori oggi uno spettacolo indecoroso quello offerto dalla squadra ennese.