Lo faccio io
DEDALOMULTIMEDIA
31-05-20

dunarea de jos 2020

 

Chi mi conosce sa quanto amo dipingere e la mia naturale curiosità per tecniche pittoriche su superfici diverse mi ha portata conigliettiall’esperienza magica di “dare vita alle pietre”.

Basta intravedere una forma in una pietra liscia e armandosi di colori acrilici e un paio di pennelli si può dare il via al lavoro.

Nel cercare una pietra adatta, fate attenzione alla forma che l’animale vi suggerisce, basta che poggi solidamente sulla base senza rovesciarsi.

Quelle dipinte da me sono tre pietre di fiume con una forma simile a una grossa patata con una base piatta su cui possano poggiare stabilmente. Trovate anche voi una pietra promettente e strofinatela con acqua lasciando asciugare. Con un grosso pennello piatto coprite con una mano di nero acrilico tutta la pietra tranne la base. Se asciugando il colore sbiadisce assumendo una sfumatura grigia passate una seconda mano più densa. Con un gessetto bianco disegnate le linee guida dividendo il corpo in tre parti di cui le estremità saranno la testa e la coscia del coniglio. Partendo dalla faccia controllate la simmetria degli occhi allineando una matita su cui disegnate due cerchietti, poi stabilite una mediana verticale al centro degli occhi e disegnate un nasino triangolare cercando di dargli una base che sia più o meno della stessa larghezza di un occhio. Voltare quindi la pietra e disegnare una coda di forma ovale sull’estremità posteriore. Con il colore acrilico bianco fate spuntare da sotto la pietra quattro zampe e con lo stesso colore dipingete il mantello di pelo, che darà al coniglio il suo soffice aspetto realistico. Partite dal dorso con pennellate sottili e diluite poi passate alle cosce con tratti inclinati. Ripetete accostando tratti di colore giallo, che daranno contrasto al mantello. Con del rosa scurito con un po' di terra di Siena bruciata riempite il triangolo del naso e date forma all’interno degli orecchi lasciando un contorno nero per definire meglio queste parti. Con la terra di Siena bruciata colorate gli occhi e fate attenzione a porre il puntino bianco nell’iride nero. Questo passaggio darà la vita al vostro coniglietto.

Quando sarete soddisfatti, capovolgete la pietra e apponete la vostra firma e la data. Un leggero spray per acrilico servirà a fissare i colori. Mettete in mostra il vostro coniglietto in un cestino o in mezzo alle piante da appartamento. I conigli di pietra sono dei bei regali per Pasqua e per ogni altra festa. Buon lavoro.

Susanna Petronio

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.