Informatica News
DEDALOMULTIMEDIA
20-05-19

dunarea 2019 2020

Tutti ormai abbiamo una mail personale magari con un nome del tipo nomecognomedatanascita@..una casella che usiamo per mandare preventivi, curriculum, email usa e gettadocumenti vari ma che usiamo anche per la registrazione in siti di giochi, di musica, su forum o su blog. Niente di anormale fino a quando iniziamo a ricevere chiamate da parte dei nostri amici e o conoscenti che ci avvertono di ricevere mail poco piacevoli piene di pubblicità e testo non proprio appropriato. La cosa più assurda è che chi legge non si rende conto mai dell’indirizzo effettivo di chi invia ma si ferma a leggere solo il campo Inviato da con tanto di nome e cognome nostro. Allora che fare?

Di certo si può fare una bella denuncia alla Polizia Postale ma ormai è troppo tardi qualcuno si è appropriato della nostra rubrica e del nostro nome e cognome e continuerà a mandare email di spam (posta non voluta) ai nostri contatti e ai contatti dei nostri contatti che magari credentoci noi hanno letto la mail.

Allora come diceva una nota pubblicità meglio prevenire che curare e quindi:

  1. Non creiamo caselle con il nostro nome e cognome se soprattutto pensiamo di usarla per tutto, certo per la presentazione di un cv non sarà professionale presentarsi con un contatto tipo farfallina79 ma un blog o un forum non farà nessuna differenza. Tuttavia si possono scegliere le iniziali del nome e cognome e creare qualcosa di più professionale;

  2. Abilitare l’autenticazione a due fattori;

  3. Non rispondere a mail di indubbia provenienza;

  4. Non iscriversi a forum e blog poco affidabili;

  5. Non aprire la propria mail da pc usati da un pubblico vasto.

Ecco allora pronte delle domande, Devo ricevere una mail e non sono a casa, non ho uno smartphone (cosa ormai improbabile ��) cosa posso fare? Voglio iscrivermi ad un forum sulla cucina o ad un sito che parla della mia passione per la musica, che fare?

Ma semplice Watson, Usa una mail spazzatura!!!!!

Ovvero un servizio che ci permette di avere una casella momentanea da poter creare solo per l’esigenza, una mail che si cancella nel momento in cui si chiude il servizio o dopo un dato intervallo di tempo.

Basta fare una ricerca su google per trovarne centinaia gratuite es:

10minutemail, mailnator, discard email, airmail, temp-mail ….

Quella che uso spesso io è yopmail raggiungibile all’indirizzo:

http://www.yopmail.com/it/

L’utilizzo è davvero semplice basta digitare nel campo di testo arancio un nome della casella di posta e cliccare su Controllare la posta.

La nostra casella di posta usa e getta è stata creata adesso non ci resta che usarla per inviare o ricevere posta ma attenti abbiamo il tempo contato!

Christian Sem Sproviero