La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
28-11-20

La scottatura od ustione, chiamata anche eritema solare, è dovuta ad un'eccessiva e prolungata esposizione ai raggi UV, in scottATUREassenza di un'adeguata protezione solare. Si tratta di una vera e propria ustione di primo o secondo grado, i cui sintomi compaiono generalmente dopo 6-12 ore dall'esposizione al sole.

La scottatura solare può provocare: arrossamento della pelle, bolle, vescicole e papule cutanee altamente pruriginose, estrema sensibilità della pelle al tatto, esfoliazione e secchezza cutanea. L'entità del danno generato da un eritema solare dipende essenzialmente dal fototipo e dalla dose di raggi UV assorbita durante l’esposizione al sole. Malgrado tenda a guarire spontaneamente in una manciata di giorni, a lungo andare, l'eritema solare aumenta il rischio di macchie cutanee, lesioni precancerose della pelle, melanomi e foto-invecchiamento.

Cosa fare in caso di scottature?

In caso di scottature è necessario:

  • bere molti liquidi per prevenire la disidratazione;

  • fare una doccia fredda o strofinare delicatamente una borsa del ghiaccio (avvolta su un panno morbido di cotone) sulla pelle colpita dalla scottatura solare per attenuare temporaneamente il dolore generato;

  • dopo la doccia, asciugare delicatamente la pelle con un panno estremamente soffice, in modo da evitare di graffiare od irritare ancor di più la cute arrossata;

  • nutrire l’epidermide con un olio o una crema idratante specifici, utilizzandoli fino a 10 giorni successivi all’eritema, poiché la pelle colpita tende a desquamarsi;

  • placare la sensazione di calore avvolgendo braccia e gambe con un panno inumidito di acqua fresca e sostituire il panno con un altro non appena si avverte nuovamente la sensazione di calore;

  • assumere un antidolorifico per alleviare il bruciore persistente tipico dell'eritema solare, ma solo previo consiglio del medico o del farmacista;

  • applicare direttamente sulla pelle impacchi calmanti;

  • consultare il medico in caso di eritema solare particolarmente esteso ed in presenza di processi infiammatori.

Cosa non fare?

  • Continuare ad esporsi al sole nei giorni successivi all'eritema solare;

  • graffiare e grattare la pelle;

  • rompere eventuali vescicole o bolle formatesi sulla pelle;

  • utilizzare creme a base di benzocaina (anestetico locale) in caso di allergia o ipersensibilità al prodotto;

  • applicare creme a base di benzocaina ai bambini di età inferiore ai 2 anni (salvo diversa indicazione del medico);

  • asciugare la pelle con panni di spugna ruvida;

  • bere acqua ghiacciata;

  • effettuare peeling e scrub;

  • sottoporsi a sedute abbronzanti (docce/lettini a lampada UV).

Si raccomanda sempre, al fine di evitare spiacevoli scottature, di non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata e di utilizzare la protezione solare adeguata al proprio fototipo, riapplicandola sulla pelle asciutta ogni 2 ore.

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926