La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
03-04-20

La cistite è una patologia che interessa quasi unicamente il mondo femminile. Si tratta di una fastidiosa infiammazione della mucosa vescicale cistitecausata da diversi fattori.

Le cause della cistite possono essere, infatti, molteplici. Tra le più frequenti abbiamo: le cause infettive, dovute a batteri, virus o funghi e le cause infiammatorie, provocate non da agenti patogeni, ma da fattori irritanti, come cattiva alimentazione, eccessiva acidità delle urine o presenza nelle stesse di cristalli e ossalati;

Le infezioni alle vie urinarie, come la cistite, possono essere favorite da più fattori: scarsa idratazione, errata alimentazione, assunzione di contraccettivi orali, carenza estrogenica, rapporti sessuali non protetti, coliche renali, contrattura muscolare pelvica, diabete ed ipertrofia prostatica (nell'uomo).

La cistite si contraddistingue per determinati sintomi, quali:

  • urgente necessità di urinare;

  • fastidioso bruciore durante la minzione;

  • sensazione di incompleto svuotamento vescicale;

  • disuria e sangue nelle urine.

Talvolta, il quadro clinico della cistite è completato da febbre, urine maleodoranti, crampi addominali, diarrea.

 

Cosa fare in caso di cistite

  • Bere molti liquidi, almeno 1,5-2 litri al giorno, per favorire la diluizione della carica batterica, ovvero l'eliminazione dell’agente patogeno in tempi relativamente brevi;

  • Richiedere il consulto medico entro il più breve tempo possibile dalla manifestazione dei primi sintomi;

  • Assumere integratori naturali a base di mirtillo rosso e D - Mannosio.

  • Praticare esercizio fisico costante e regolare per potenziare le difese immunitarie;

  • Preferire un intimo di cotone per favorire la traspirazione;

  • Eseguire un'accurata igiene intima, con un movimento che dall'avanti procede all'indietro e non viceversa, per evitare il trasporto di batteri dal retto alla vagina;

  • Non esagerare durante l’igiene intima con eccessive dosi di sapone;

  • Lavarsi sia prima che dopo un rapporto sessuale;

 

Cosa non fare in caso di cistite

  • Bere poco;

  • Trattenere l'urina;

  • Consumare rapporti sessuali non protetti;

  • Condividere asciugamani e biancheria intima;

  • Rimanere per lungo tempo con l’intimo umido, che sia esso costume o mutandina;

  • Utilizzare assorbenti interni o coppette mestruali;

  • Esagerare con le lavande vaginali (un eccesso di igiene intima può aumentare il rischio di infezioni);

  • Applicare deodoranti o spray vaginali profumati;

  • Assumere antibiotici senza parere medico.

Cosa mangiare in caso di cistite

  • Alimenti proteici di origine animale;

  • Cereali;

  • Frutta e verdura, in particolare prugne e mirtilli;

 

Cosa non mangiare in caso di cistite

  • Alcolici;

  • Caffè;

  • Cioccolato;

  • Aceto;

  • Peperoncino;

  • Spezie;

  • Formaggi stagionati;

  • Salse;

  • Alimenti di difficile digestione e ricchi di grassi.

 

Cure e rimedi naturali

Per velocizzare la guarigione, si consiglia di assumere integratori o tisane naturali ad azione diuretica e/o disinfettante delle vie urinarie a base di uva ursina, asparago, equiseto, ortica, ortosifon, carciofo, finocchio, mirtillo, corbezzolo, echinacea.

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926