La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
18-09-19

 

L’estate è arrivata e il caldo e le alte temperature impongono di scoprirsi un po’ di più. È così durante la bella stagione anche i Micosinostri piedi rivedono la luce, grazie a sandali, scarpe aperte ed infradito. Tuttavia, esporre i piedi non è semplice per tutti. Ci possono essere, infatti, delle problematiche che ne rendono imbarazzante l’esposizione.

Una problematica molto comune, che affligge molte più persone di quanto si pensi, è la micosi alle unghie, detta anche onicomicosi, ovvero un’infezione fungina che può riguardare una o più unghie delle dita delle mani o dei piedi, anche se più frequente in questi ultimi. Questo tipo di infezione può esordire con una macchia bianca o gialla sotto la punta di un’unghia.

Quando la micosi si diffonde in profondità può succedere che l’unghia perda colore, si ispessisca, sviluppi dei margini frastagliati ed emani cattivo odore causando dolore. Certe volte l’infezione fungina può anche provocare il distacco dell’unghia interessata dal letto ungueale.

 

CAUSE

Di solito le infezioni fungine delle unghie sono provocate da funghi appartenenti ai gruppi dei dermatofiti, lieviti e muffe. I funghi sono organismi microscopici che non hanno bisogno della luce del sole per sopravvivere, difatti, in genere vivono in ambienti caldi e umidi, come per esempio le piscine e le docce.

 

FATTORI DI RISCHIO

Il fattore di rischio principale per incorrere in questo tipo di problematica è l’età, perché: diminuisce la circolazione del sangue, le unghie crescono più lentamente e diventano più spesse. L’onicomicosi, inoltre, tende a colpire più gli uomini che le donne.

Altri fattori di rischio possono essere:

  • la tendenza a sudare molto

  • lavorare in un ambiente umido

  • la psoriasi

  • indossare calze e scarpe che ostacolano la ventilazione e non assorbono il sudore

  • camminare a piedi nudi in luoghi pubblici umidi come piscine, palestre, saune

  • il piede d'atleta (tinea pedis)

  • avere un piccolo danno della pelle o dell’unghia come ad esempio un’unghia danneggiata o un’altra infezione

  • soffrire di diabete, problemi di circolazione o d’indebolimento del sistema immunitario.

 

PREVENZIONE

Ecco le regole da seguire per evitare il rischio di micosi alle unghie:

  • tenere le unghie corte, asciutte e pulite

  • tagliare le unghie dritte e limare le zone ispessite

  • non tagliare la pelle intorno alle unghie

  • asciugare accuratamente le mani e i piedi, anche tra le dita, dopo essersi lavati

  • cambiare spesso le calze, soprattutto se i piedi sudano eccessivamente

  • togliere le scarpe di tanto in tanto durante il giorno e dopo l'esercizio fisico

  • alternare scarpe a punta chiusa con scarpe a punta scoperta

  • non camminare a piedi nudi in luoghi pubblici

  • rinunciare allo smalto e alle unghie artificiali

  • lavarsi le mani dopo aver toccato un’unghia infetta

 

DIAGNOSI

La diagnosi può essere fatta solo dal medico, che stabilita o meno la presenza e la tipologia di infezione fungina, dovrà prescrivere la cura adeguata, che in genere prevede l’uso di unguenti a base di urea al 40%, di lacca antifungina, di farmaci antimicotici tipici e in casi estremi di chirurgia.

L’onicomicosi può essere difficile da trattare e le recidive sono comuni. Ci possono volere quattro mesi o anche più per eliminare un'infezione. Le infezioni ricorrenti sono possibili, soprattutto se si continua a esporre le unghie al caldo e all’umidità. La prevenzione quindi rimane sempre la cura migliore!

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926