La salute in un click
DEDALOMULTIMEDIA
21-07-19

dunarea 2019 2020

 

La ritenzione idrica è una problematica comune a molte donne, che seppur con minore incidenza, interessa anche gli uomini. Oltre pilosellaa causare dei fastidiosi inestetismi cutanei, la ritenzione idrica influisce negativamente sul nostro benessere corporeo essendo la principale causa di gambe gonfie e pesanti. Nei casi più gravi essa può arrivare addirittura a compromettere la capacità di movimento oppure, se viene interessata la zona addominale, può comportare disturbi gastrointestinali o perdita di appetito. Sintomi meno frequenti, ma sempre riconducibili a situazioni di ritenzione idrica severa, nel caso in cui l’accumulo di liquidi si verifichi nella parte superiore del corpo, possono essere: difficoltà respiratoria e cefalea.

Per combattere la ritenzione idrica e tutte le sintomatologie che ne derivano, si utilizzano i prodotti drenanti il cui compito è quello di aiutare il corpo a smaltire i liquidi in eccesso.

Erbe officinali dalle elevate proprietà drenanti sono l’Ortosifon e la Pilosella.

L'Ortosifon popolarmente noto come “tè di Giava” è un piccolo albero perenne dai fiori bianco-violacei, molto diffuso nei Paesi del sud-est asiatico, in particolare in Indonesia, oltre che in Pakistan e in India. Il principio attivo più caratteristico di questa pianta è l’ortosifonina, contenuta nelle foglie, una sostanza nota soprattutto per la sua azione diuretica e depurativa, poiché favorisce l'attività renale, eliminando i liquidi in eccesso e le tossine.

La Pilosella o pelosella (nome botanico Hieracium pilosella) è una pianta erbacea ispida e perenne, appartenente alla famiglia delle Composite (Asteraceae), nota anche come “orecchio di topo” o “lingua di gatto”. Cresce spontanea nei luoghi aridi, montuosi e soleggiati dell'Europa e dell'Asia del nord e le sue proprietà diuretiche e drenanti sono attribuibili principalmente ai flavonoidi. Promuovendo la diuresi, la pilosella è utile in presenza di infezioni urinarie, quali cistiti e uretriti, perché facilita l'eliminazione dei patogeni con le urine.

Attenzione però, le proprietà benefiche di queste piante officinali non devono farci credere che il loro utilizzo debba avvenire in maniera arbitraria e inconsapevole.

Quando non è consigliato l’uso di drenanti

L’uso di prodotti drenanti è sconsigliato quando non si introducono i liquidi necessari a soddisfare il fabbisogno giornaliero del nostro organismo. Se, infatti, in nostro corpo si trova in uno stato di disidratazione, la ritenzione idrica sarà una risposta fisiologica dell’organismo, un vero e proprio meccanismo di difesa. Per cui prima di fare uso di drenanti ci si deve assicurare di bere almeno 1,5litri di acqua al giorno e di condurre una dieta ricca di alimenti come frutta e verdura.

È sempre consigliato, dunque, consultarsi con il proprio farmacista di fiducia, per orientarsi al meglio nella scelta dei prodotti più indicati all

TESTATA FARMACIA SANTANNA 3

via dell'Unità d'Italia n. 13 - Enna Bassa

telefono 0935/29441

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp: 334/6257926