Ultime
DEDALOMULTIMEDIA
19-05-19

dunarea 2019 2020

 

 

Con la realizzazione di questo progetto “antiche pietre e musiche dimenticate” l’Associazione Musicale “Antonino Giunta” di antiche pietreCalascibetta si propone di recuperare la memoria storica non solo di una parte del territorio urbano di Calascibetta, ma anche delle tradizioni musicali bandistiche del tempo passato con specifico riferimento alle “partiture ed arrangiamenti musicali” del Maestro A. Giunta, tra i quali un inno, trascritto e revisionato dalla prof.ssa Franca Savoca e dai maestri Carmelo Capizzi e Lorenzo Lima, ormai trascurato e caduto in disuso, dedicato a San Pietro, principe degli apostoli e patrono della città di Calascibetta.

 L’obiettivo è quello di valorizzare quella zona del paese ove sorge l’antica Chiesa di San Pietro e l’annesso campanile, in modo tale che la stessa si perpetui e si rinnovi in uno sforzo di comprensione del passato e di profondo rinnovamento per il futuro. L’attuale Chiesa di San Pietro, ormai diruta, si erge alla sinistra del campanile. L’attuale “torre campanaria” ospita 7 campane e ciascuna di esse porta inciso la data di fusione. La piu’ antica, datata 1561, è quella denominata “A campana du priu di San Pitru”, perché è suonata solamente in occasione della festa in onore di San Pietro.  In riferimento alle “Musiche dimenticate”, non si può non pensare alla cosiddetta “Musicata” (termine dialettale, per indicare l’adattamento e l’esecuzione di pezzi di musica classica ed operistica per banda) e naturalmente al Maestro Antonino Giunta, il quale a soli 25 anni divenne direttore e Maestro del Corpo Bandistico di Calascibetta.  

Nel periodo compreso tra la fine del secondo conflitto mondiale e fino alla dipartita del Maestro Giunta, il Corpo Musicale si esibiva tutte le domeniche del periodo estivo, allietando con brani musicali, chiamati “servizi di palco”, i cittadini che confluivano nel giorno della festa ad ascoltare la cosiddetta “Musicata”.

La manifestazione socio-culturale-musicale non vuole essere quella di ricordare a chi ha i capelli bianchi i tempi passati e far conoscere ai più giovani la Calascibetta “che ERA” per una “nuova ERA” che “adesso SARA’”.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Enna - Giornata in memoria di Napoleone Colajanni: grande successo di pubblico

Enna - Giornata in memoria di Napoleone Colajanni: grande successo di pubblico

Studenti, rappresentanti delle istituzioni, scrittori, giornalisti, operatori culturali e tanti, tanti ennesi hanno gremito venerdì 17 maggio la Sala Cerere...

Enna - Festa di S. Rita da Cascia il 22 maggio

Enna - Festa di S. Rita da Cascia il 22 maggio

  Mercoledi 22 Maggio 2019 ricorre la festa di S. Rita da Cascia, venerata nella Chiesa di S. Agostino a Enna....

Pachino (SR) - Concluso lo stage di domotica per gli studenti del “Bartolo”

  Pachino (SR) - Concluso lo stage di domotica per gli studenti del “Bartolo”

  Si è concluso con una visita ad una innovativa struttura di Aci Castello, la “Four Spa”, lo stage di domotica...

Palermo - Vertenza Gicap: la Uiltucs chiede chiarezza sulla garanzia dei livelli occupazionali a PA,EN,ME,SR

Palermo - Vertenza Gicap: la Uiltucs chiede chiarezza sulla garanzia dei livelli occupazionali a PA,EN,ME,SR

  Il prossimo 27 maggio si terrà al ministero dello Sviluppo economico l'incontro richiesto dalla Uiltucs e dalle altre sigle sindacali...