Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Giovedì, 09 Febbraio 2023

 1000X200px SUPERSTORE IPERSTORE 7 16 FEBBRAIO

La Guardia di Finanza di Siracusa questa mattina su disposizione della locale Procura della Repubblica ha eseguito una ordinanza com cinque misGuardia di Finanzaure cautelari. Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle hanno accertato che gli ispettori del lavoro pilotavano i controlli sulle aziende in cambio di favori e regali.In pratica le indagini hanno fatto emergere  fatti di corruzione, concussione e rivelazione di segreto d'ufficio da parte di dirigenti e funzionari dell’ispettorato del lavoro di Siracusa. Infedeltà ripagata con vari favori e che avrebbe condizionato la pianificazione e l’esito delle attività ispettive in favore di diversi soggetti economici. La Guardia di Finanza di Noto che ha condotto le indagini, ha appurato che esisteva un vero e proprio circuito corruttivo che univa saldamente corrotti e corruttori. le attenzioni si sono accentrate sopratutto verso un istituto di vigilanza privata, dove gli ispettori non avevavno fatto nessuna contestazione ai rilievi errati emersi. In cambio il Direttore dell'ufficio otteneva l'assunzione di una persona a lui vicina da parte della stessa società.  Le investigazioni hanno consentito di ricostruire una fitta rete di contatti mirata a sfruttare l’influenza derivante dalla posizione dominante del direttore dell’ispettorato di Siracusa. La trama era sempre identica: favorire svariate situazioni inerenti ai suoi interessi personali o a quelli di persone a lui vicine. Il dirigente, infatti, abusando del proprio incarico e dei propri poteri, ha convocato più volte negli uffici dell’ispettorato un socio di una nota scuola di lingue estere.Indagini ed approfondimenti paralleli anche da parte dell'inps, che avrebbe rilevato omissioni elevando sanzioni pari a circa 80 mila euro.Stesso metodo è stato verificato per un negozio di ottica, dove  il Direttore avrebbe asuo dire evitato problemi nella verifica, ottenendo forti sconti nell'acquisto di occhiali, o in diversi supermercati, dove pianificando l'attività di controllo, otteneva favori con l'assunzione di persone a lui vicine negli stessi supermercati.Il Direttore dell'ispettorato e l'intermediario di fiducia sono attualmente ai domiciliari, mentre interdizione per un consulente del lavoro e due imprenditori che operano nella vigilanza privata.

Commenti offerti da CComment