Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Lunedì, 05 Dicembre 2022

1000X200px SUPERSTORE IPERSTORE 6 15 DICEMBRE 

Il forte attacco alla nostra testata da parte dell’On. Paolo Colianni ci stupisce e ci meraviglia. La veemenza del linguaggio per lalogo2021 pubblicazione di una lettera ricevuta ci sembra inaccettabile. Forse l’on. Colianni non sa che quando si riceve una lettera chiedendone la pubblicazione, il giornalista deve verificare che non vi sia un linguaggio scurrile, e che non vi siano gli estremi della diffamazione e della calunnia. Né tantomeno il giornalista può sindacare sul contenuto della missiva.

Una lettera firmata che arriva in redazione, in questo caso, ha una casella di posta elettronica e ha anche un nome di chi chiede la pubblicazione “A nome di molti simpatizzanti ed iscritti di Fratelli d'italia”.

Non possiamo chiedere certo un certificato di nascita, o di residenza o di esistenza in vita di tutti quelli che giornalmente ci contattano. Ma sappiamo che anche se la mail fosse falsa,  e non appare questo il caso, ogni computer ha il suo numero identificativo e quindi facilmente rintracciabile.

Quanto al fatto che Dedalo  sarebbe “complice di una strumentalizzazione politica”, preferiamo sorvolare. La nostra storia parla chiaro. Ci spiacerebbe soltanto che tutto questo fosse figlio della sconfitta elettorale. Per noi Paolo Colianni è e resta un nostro caro amico.

Massimo Castagna

Commenti offerti da CComment