Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Lunedì, 05 Dicembre 2022

1000X200px SUPERSTORE IPERSTORE 6 15 DICEMBRE 

La coalizione di destra avrà una maggioranza piuttosto solida. Alla Camera controllerà almeno all’inizio 237 seggi su 400, al Senato 112parlamento aula su 200, esclusi i sei senatori a vita (le stime sono state realizzate da YouTrend per il Corriere della Sera). Alla Camera Fratelli d’Italia eleggerà 118 deputati, più di uno su quattro. La Lega ne avrà 65, esattamente come il PD, nonostante abbia ottenuto meno della metà dei suoi voti: nei collegi uninominali, in cui vince il candidato o la candidata che ottiene anche un solo voto in più degli avversari, la coalizione di destra si è presentata unita e ha stravinto in gran parte dei 200 collegi disponibili fra Camera e Senato. 
Per la stessa ragione Forza Italia avrà 45 deputati, solo 6 in meno del M5S nonostante abbia raccolto poco più della metà dei suoi voti. Al Senato la destra avrà una maggioranza più risicata, anche per via del fatto che nella nuova legislatura sarà ridotto ad appena 200 senatori. Uno su tre – 66 – sarà eletto da Fratelli d’Italia, la Lega ne avrà 29, Forza Italia 18, Noi Moderati 2. All’opposizione ci saranno invece il PD (37), il M5S (28), l’alleanza fra Azione e Italia Viva (9), e quella fra Sinistra Italiana e i Verdi (4).Né alla Camera né al Senato Fratelli d’Italia e Lega saranno autosufficienti, come qualcuno ipotizzava in campagna elettorale. Senza i 45 deputati e 18 senatori di Forza Italia la coalizione non avrebbe i numeri per governare. E per raggiungere i due terzi dei parlamentari che le servirebbero per cambiare la Costituzione senza passare dai referendum avrebbe bisogno di un grosso partito di opposizione.  

Commenti offerti da CComment