Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Martedì, 28 Giugno 2022

 

dunarea banner 2021

 

Era accusato del reato di tentata violenza sessuale, ed era stato condannato sia in primo che in secondo grado, l'ecxappello caltanissetta consigliere comunale di Nicosia Francesco La Giglia. Il suo ricorso in Cassazione è stato però definitamente respinto, e lo stesso è stato condannato alla pena di 1 anno e quattro mesi di reclusione. La Corte ha accolto l’eccezione di inammissibilità sollevata dall’avvocato Timpanaro, legale della vittima, dichiarando inammissibile il ricorso e condannando l’imputato anche al pagamento della somma di € 3.000,00 in favore della Cassa delle Ammende ed al pagamento delle spese processuali in favore della parte civile. I fatti i risalgono al lontano 2015, allorquando lo stesso La Giglia molesto' sessualmente una donna, Teresa Teramo. In primo grado La Giglia fu condannato ad 1 anno e quattro mesi. La difesa della Teramo ritenne la pena mite, e presento' ricorso in Corte d'Appello, che però diede una sentenza inattesa assolvendo l'imputato. La difesa della vittima ripresento' ricorso, e la terza sezione della Cassazione annullo' l'assoluzione, e rimando' tutto nuovamente alla Corte d'Appello, che questa volta invece confermo' la condanna già data in primo grado. Dopo una serie di ricorsi la sentenza è arrivata nei giorni scorsi in Cassazione, dove è stata data la parola fine alla vicenda, con la condanna del La Giglia.

Commenti offerti da CComment