Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Martedì, 28 Giugno 2022

 

dunarea banner 2021

 

Lo stato di emergenza dovuto al Covid19 potrebbe terminare il 31 marzo. Ne sono convinti i virologi e tutto sembra andare inovid questa direzione

Vaccini e misure di contenimento sono riusciti a piegare tutte le curve dell’epidemia di Covid19 in Italia, tranne quella dei decessi per la quale bisognerà attendere ancora, e adesso si attende che con l’arrivo della primavera e poi dell’estate anche le temperature più alte facciano il resto, tenendo i valori bassi. Le premesse ci sono, dicono gli esperti, anche se sullo sfondo c’è il punto interrogativo degli effetti che potrà avere la sotto-variante della Omicron intercettata recentemente anche in Italia, la BA.2. A incoraggiare è il calo progressivo dei ricoveri, sia nei reparti ordinari sia nelle unità di terapia intensiva: un ottimo segnale, tanto quanto lo è l’indice di contagio Rt, ormai sotto 1 in tutte le rilevazioni: dallo 0,93 calcolato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss) allo 0,83 del sito CovidStati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), allo 0,8 del sito CovidTrends e allo 0,69 calcolato dal fisico Roberto Battiston, dell’Università di Tento.

“È probabile che in primavera e in estate avremo un lungo periodo di tranquillità, anche se resta il punto interrogativo dei contagi”, ha detto Carlo La Vecchia, docente di Statistica medica dell’Università di Milano. “Il numero dei casi positivi scenderà soprattutto fra la seconda metà di febbraio a metà marzo, anche se resta l’incognita dell’arrivo della sotto-variante è BA.2 della Omicron”. Se la sotto-variante, appena identificata in Italia, non dovesse diffondersi in Italia, “in marzo i casi positivi potrebbero scendere a poche migliaia”, ma la BA.2 se si espanderà allora “il numero dei casi resterà alto”.

In generale, secondo La Vecchia si può prevedere “un carico ridotto sugli ospedali a fine marzo. A quel punto la decisione sulla fine dello stato di emergenza sarà solo politica”. Con l’arrivo della bella stagione e le temperature più alte dell’estate si possono ipotizzare “settimane nelle quali i numeri dell’epidemia saranno bassi”.

Commenti offerti da CComment