Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Martedì, 25 Gennaio 2022

dunarea banner 2021

 

Nuova ordinanza in base ai continui aumenti dei contagi in Sicilia emessa dal Presidente della Regione Nello Musumeci.Tra oggi e domani infatti altri 92 comuni sicfile hub vacciniiliani entraranno in zona arancione fino al prossimo 26 gennaio,e cambieranno dunque le quarantene da applicare. Dei tre capoluoghi già arancioni, Enna,Siracusa e Caltanissetta, si aggiungono da oggi Messina, Agrigento e Trapani.Un totale quindi di 149 comuni e capoluoghi, molti dei quali rischiano la zona rossa. Ben 58 sono i comuni del Messinese,  24 del Trapanese  e 9 dell'Agrigentino ad aggiungersi alla lista della zona arancione.L’ordinanza ha inoltre disposto che, esclusivamente nei territori dichiarati “zona rossa” o “arancione” e in circostanze di eccezionale e straordinaria necessità dovuta al rischio estremamente elevato di diffusione del virus Covid-19 nella popolazione scolastica, previo parere tecnico-sanitario obbligatorio e conforme dell’Asp territorialmente competente, il sindaco può adottare provvedimenti di sospensione, totale o parziale, delle attività didattiche, con conseguente adozione della Didattica a distanza, secondo i protocolli in vigore, per un periodo non superiore a dieci giorni.Dunque situazione di allerta in ben 6 province, in particolare in quella di Enna,Messina e Caltanissetta dove si registrano i contagi piu alti.Ma cosa si puo fare in zona arancione? Sono consentiti gli spostamenti se motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità, per ragioni di salute, per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, nonché per usufruire delle attività consentite.Per chi non è in possesso di certificazione verde valida, ovvero non sia esente, si applicano le restrizioni agli spostamenti dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo (coprifuoco). La ristorazione è consentita all'aperto ed in generale la somministrazione di bevande e generi alimentari( bar, pizzerie, pub, pasticcerie, panifici e similari).Nei locali al chiuso, il servizio ed il consumo al tavolo è, invece, consentito solo ai clienti dotati di valida certificazione verde o agli esenti.L’attività di ristorazione, dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo, è consentita esclusivamente in favore dei clienti muniti di certificazione verde valida. Si puo' svolgere attività motoria all'aperto, presso zone attrezzate o parchi pubblici, e sono consentite le attività delle palestre, delle piscine, dei centri natatori anche in impianti coperti e dei centri benessere, in conformità ai protocolli e alle linee-guida vigenti, esclusivamente ai soggetti muniti di valida certificazione verde. Sono vietate le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.È consentita la visita a mostre e musei, nonché l’accesso alle biblioteche esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde.Nel rispetto dei protocolli e delle vigenti linee-guida, è consentito lo svolgimento di fiere, convegni, congressi e sagre con accesso riservato ai soggetti in possesso del green pass.

Commenti offerti da CComment