Ultime

DEDALOMULTIMEDIA

Martedì, 25 Gennaio 2022

dunarea banner 2021

 

L’Associazione Nazionale Polizia di Stato, presieduta dall’Ispettore Superiore Massimo Brugognone, ha compiuto, attraverso i suoiemmi iscritti, un gesto di forte valenza sociale, acquistando un notevole numero di abbonamenti presso il cinema GriVi, amministrato dalla Signora Cettina Emmi. Gli associati, hanno così mostrato doti di forte sensibilità verso un fenomeno sociale che possiede un’enorme significato nel campo della comunicazione di massa ,anche oggi, nonostante l’avvento prepotente di internet e dei social. Il grande schermo è, difatti, ineguagliabile e dona allo spettatore, emozioni che nessun qualsivoglia computer o schermo televisivo potrebbe offrire. Ed è altrettanto vero che esso, ha avuto ed ha ruoli sociali ben più importanti, trasmettendo e sublimando informazioni utili a rendere lo spettatore, quindi l’uomo, inteso come animale sociale, avvezzo a formarsi un proprio pensiero sociale e politico, contribuendo ad eliminare il divario culturale indotto dalla carenza di informazione. E’, difatti, statisticamente provato, che nelle società dove la popolazione frequenta il cinema, si riduce la forbice fra l’analfabetismo funzionale, padre degli integralismi, e la capacità di produrre pensieri positivi e costruttivi, attraverso il dialogo e il cosmopolitismo, quindi l’evoluzione verso una società civile sempre più tollerante e aperta verso ogni istanza. Va ricordato, che nel passato, il cinema è stato anche usato negativamente per condizionare il pensiero dei popoli, soprattutto da feroci dittature come quella Nazista in Germania e quella Fascista in Italia, ma oggi questo pericolo non c’è più poiché il cinema stesso non è l’unico veicolo di comunicazione. Il cinema fa partire messaggi importanti che condizionano il pubblico, soprattutto i giovani, per cui, il medesimo ha la funzione, come anzidetto, di contribuire alla crescita culturale ed umana dell’individuo. “Enna, non può rimanere senza cinema – ha affermato, pertanto, Massimo Brugognone – dopo avere incontrato l’amministratore del GriVi Cettina Emmi per esprimerle le propria solidarietà e vicinanza nella coraggiosa scelta di riavviare, dopo il lungo periodo di chiusura, dovuto al Coronavirus, la programmazione cinematografica. “Auspichiamo, ha sottolineato ancora il presidente dell’ANPS, che il numero degli abbonati cresca in maniera esponenziale e che altre associazioni ci imitino. Auspichiamo, infine, che le Istituzioni e le scuole avviino campagne di sensibilizzazione sull’importanza del cinema”.

Mario Antonio Pagaria

Commenti offerti da CComment