Ultime
DEDALOMULTIMEDIA
01-12-20

“Siamo tutti d’accordo sul fatto che le gare d’appalto debbano essere aggiudicate nel più breve tempo possibile, ancora di più adesso che occorre superare l’emergenza economica data dalla pandemia e anche costruire un Paese più moderno. Però questo santocutronenon significa rinunciare alla trasparenza. Purtroppo i criteri imposti dal Decreto ‘Semplificazioni’, se a livello nazionale favoriscono i soliti noti , in Sicilia rischiano anche di riportarci indietro di quarant’anni, quando a decidere a tavolino le gare erano i boss mafiosi, anche al di fuori delle stazioni appaltanti”.

Lo afferma Santo Cutrone, presidente di Ance Sicilia, che spiega i rischi: “Espletare una gara fino a 5 milioni di euro con procedura negoziata chiusa, invitando 5, 10, massimo 15 imprese a libera scelta della stazione appaltante, senza che si conoscano prima i criteri adottati per la selezione delle aziende, le modalità di sorteggio e, soprattutto fra una gara e l’altra , se e come avviene la rotazione delle ditte iscritte all’albo di quell’ente, non solo rende eccessiva la discrezionalità della stazione appaltante e limita la concorrenza, ma crea anche le condizioni affinché le imprese invitate e qualcuno all’interno della Pubblica amministrazione possano mettersi d’accordo fra loro”.

Tutto ciò sottolinea Cutrone può comportare 2 conseguenze: che molti uffici tecnici delle stazioni appaltanti si rifiutino di bandire gare per non esporsi al rischio di finire, sotto inchiesta, con ciò paralizzando, la realizzazione delle opere; e che le imprese sane, se invitate, non partecipino alla gara, in assenza della garanzia di trasparenza delle procedure”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Catania – Sicilia prima Regione d'Italia per i servizi di architettura e ingegneria

Catania – Sicilia prima Regione d'Italia per i servizi di architettura e ingegneria

  "Gli ottimi numeri di quest'anno sugli affidamenti di servizi di architettura e ingegneria sono un'ulteriore conferma della virtuosa dinamica che abbiamo innescato nel sistema...

Enna - L’aggiornamento sui contagi in città

Enna - L’aggiornamento sui contagi in città

Il COC del Comune di Enna comunica la situazione relativa ai contagi Covid nella città di Enna come di seguito...

Coronavirus - I casi in Sicilia aggiornati al 30 novembre

Coronavirus - I casi in Sicilia aggiornati al 30 novembre

L'incremento dei ricoveri oggi per Coronavirus negli ospedali siciliani rispetto a ieri è di 10 unità. Così come riporta il bollettino quotidiano...

P. Armerina (EN) - Sospensione e maxi sanzione per un’attività di ristorazione

P. Armerina (EN) - Sospensione e maxi sanzione per un’attività di ristorazione

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria, il Comando Provinciale Carabinieri di Enna ha rafforzato i controlli sulle misure di contenimento al fine di...