#attentiallamontagna, ha inizio con questo hashtag l’avventura tra i colori gialloverdi di Giuseppe Restuccia, il nuovo direttore sportivo dell’Enna, ex Rosolini, presentato questa mattina alla stampa.

Spazio alla qualità, ha detto il nuovo ds, “chi è bravo gioca, chi non è bravo no, non è un problema di età”. presentazione giuseppe restuccia

“Ho già la lista dei giocatori di quest’anno – ha detto in conferenza stampa - sicuramente qualcuno verrà riconfermato, i giovani di prospettiva li aggregheremo sicuramente in prima squadra, se si lavora con criterio nel settore giovanile tra qualche anno ci possiamo trovare dei titolari che ci siamo coltivati in casa”.

“La prima squadra - prosegue Restuccia - va però costruita con l’allenatore, lavoreremo per costruire una rosa più competitiva possibile perché lo meritano la società, la piazza e i tifosi”.

Fondamentale, quindi, la figura del mister. “Devo individuare la figura che mi detterà la sua idea di calcio. La scelta dell’allenatore ricadrà su una persona con la quale ho una simbiosi, cercherò di pescare tra gli allenatori che conosco, su una persona che umanamente abbia delle qualità tecniche importanti. Torregrossa non sarà la prima scelta, lo incontrerò nei prossimi giorni, mi auguro faccia parte dello staff tecnico”.

Filippo Occhino