Ultime
DEDALOMULTIMEDIA
03-06-20

dunarea de jos 2020

Il presidente di Legambiente Sicilia Gianfranco Zanna dichiara che sono stati 40 anni ricchi e intensi, di battaglie per la tutela lega ambiente siciliadell’ambiente e della natura, per difendere il paesaggio e tutelare i beni culturali, il nostro tesoro più importante. I momenti, le iniziative, le prese di posizione, le denunce, le tantissime proposte, le mobilitazioni, gli appuntamenti, che in 40 anni abbiamo costruito e a cui abbiamo dato vita: l’abbattimento dell’ecomostro alla Scala dei Turchi e delle villette a Lido Rossello; l’opposizione al viadotto dell’Ancipa, all’interno del Parco dei Nebrodi; l’abusivismo nella Valle dei Templi (e non solo) e la proposta di Parco archeologico; il salvataggio dal degrado della Villa romana del Casale di Piazza Armerina e della Tonnara di Scopello; la lunghissima battaglia contro gli inceneritori e per la raccolta differenziata; l’iniziativa per far diventare l’Etna Patrimonio dell’Umanità o quella per far smontare, dopo 10 anni, il ponteggio che oltraggiava il tempio C di Selinunte; la gestione della Spiaggia dei Conigli di Lampedusa facendola diventare una delle spiagge più belle al mondo; la contrarietà alle dighe di Blufi e di Pietrarossa, ai rigassificatori di Priolo, Augusta e Porto Empedocle e al MUOS; i tanti cortei contro il ponte sullo Stretto; la lotta contro l’autodromo intorno al lago di Pergusa e per tutelare l’unico vero lago naturale siciliano; e poi la Distilleria Bertolino, il fiume Nocella, Palazzo Trigona, i piani paesistici, le piattaforme petrolifere, i calendari venatori sballati. E negli anni più recenti la tenace battaglia contro la piattaforma Acif di Scicli o il resort nell’isolotto di Capo Passero; o le azioni concrete con le nostre ecostazioni di Piazza Armerina e Caltagirone e il progetto “Io non scado” più volte premiato come buona pratica. O ancora il “Viaggio nella Memoria” nel Belìce.

Il presidente Zanna dichiara: “Ma la nostra battaglia più difficile e, purtroppo, ancora lontana dalla sua risoluzione, è quella di far aprire gli occhi alla politica siciliana, affetta cronicamente sui temi dell’ambiente e dell’ecologia da vero e proprio ‘nanismo’: non un’idea, un sussulto, una novità. Sempre le solite ricette per il futuro della Sicilia.

Le nostre lotte continueranno. Speriamo, e siamo determinati in questo, di poter vincere ancora altre battaglie molto prima dei prossimi 40 anni:

- Avere un sistema serio di depurazione delle acque, oggi i reflui dei 2/3 dei siciliani non vanno a finire in depuratori funzionanti;

- Fermare il consumo di suolo;

- Lavorare per un sistema di mobilità sostenibile nelle città e nella regione, tra bici e trasporto su rotaia;

- Rafforzare e ampliare la produzione di energie da fonti rinnovabili, dall’eolico anche offshore, al fotovoltaico anche a terra, al biometano derivato dalla parte umida dei rifiuti;

- Far diventare la Sicilia la regione dei parchi e delle aree protette, vero volano e scommessa per il nostro futuro.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Pakermo - Fase 2: via libera a mobilità tra regioni e stop alla quarantena

Pakermo - Fase 2: via libera a mobilità tra regioni e stop alla quarantena

Via libera alla mobilità tra Regioni e stop alla quarantena anche in Sicilia. Lo stabiliscono, appena firmati, un decreto ministeriale...

Palermo - Coronavirus: i contagi in provincia di Enna aggiornati al 2 Giugno

Palermo - Coronavirus: i contagi in provincia di Enna aggiornati al 2 Giugno

Questi i casi di Coronavirus riscontrati nelle varie province dell’Isola, aggiornati alle ore 15 di oggi, così come segnalati dalla...

Palermo - Coronavirus: i casi in Sicilia aggiornati al 2 Giugno

Palermo - Coronavirus: i casi in Sicilia aggiornati al 2 Giugno

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato...

Enna – 2 giugno: la cerimonia per la Festa della Repubblica

Enna – 2 giugno: la cerimonia per la Festa della Repubblica

  Con una breve cerimonia dal carattere molto sobrio, questa stamattina, complice la bella giornata, è stato reso omaggio al Monumento...