Ultime
DEDALOMULTIMEDIA
28-11-20

 

Il direttore generale dell'Asp 4 di Enna Francesco Iudica ha recentemente comunicato all'assessorato regionale alla ex umberto ISanità l'elenco degli immobili di proprietà dell'ente non utilizzati per esigenze sanitarie. Nell'elenco non ha inserito volutamente il complesso dell'di Enna alta per il quale ha invece segnalato "l'urgenza di una destinazione d'uso che ne valorizzi la fruibilità e ne eviti il deterioramento". Fra l'altro Iudica ha sottolineato nella nota che in atto il complesso edilizio è "solo parzialmente utilizzato ed in gran parte vuoto". Ha risposto così ad una richiesta dell'assessorato alla Sanità ma anche ad una del presidente della Regione Nello Musumeci. Il quale ha seguito di nostri numerosi articoli per la valorizzazione dell'immobile ci aveva comunicato, con una mail, che del problemma avrebbe interessato l'assessore Razza e direttore generale Iudica. Più volte abbiamo fatto notare che l'intero complesso potrebbe ospitare a costo zero tutti gli uffici regionali che hanno sede ad Enna e ci sarebbe pure spazio per dare residenza anche ad altri uffici pubblici o anche privati. Una soluzione che farebbe risparmiare alla Regione tanti soldi azzerando di fatto gli affitti, frenerebbe il deterioramento dell'immobile e offrirebbe all'utenza l'agevolazione di ritrovare tutta una serie di uffici in un unico complesso. Potrebbe realizzarsi in questo modo, con investimenti risibili, quel Palazzo della Regione tanto auspicato in altre province o nella stessa Palermo. Altrove una tale realizzazione presuppone impegni economici davvero rilevanti che oggi la Regione non può sopportare. Ad Enna il tutto si potrebbe realizzare con costi veramente bassi di soli adeguamenti. Dopo la solerzia nella risposta di Iudica la palla adesso passa alla Regione che ha il compito di indicare all'Asp cosa fare. E' bene ricordare che dentro il complesso edilizio di Enna alta potrebbero trovare agevolmente posto l'Ufficio Provinciale del lavoro, l'Ispettorato provinciale del lavoro, la Motorizzazione, la Protezione civile della Regione e numerosi altri uffici.

Nella sua nota il direttore generale dell'Asp 4 ha comunicato la presenza di patrimonio immobiliare non utilizzato per esigenze sanitarie nei seguenti comuni: un edificio ad Aidone ed uno ad Assoro; tre ad Enna; sei a Leonforte; uno a Nissoria; sei a Piazza Armerina; uno a Pietraperzia; uno a Troina; tre a Valguarnera e uno a Villarosa. Gran parte di questi immobili sono chiusi e quindi soggetti a deterioramento.

Paolo Di Marco

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Enna – Le congratulazioni del Pd al Sindaco Fabio Venezia

Enna – Le congratulazioni del Pd al Sindaco Fabio Venezia

  “A nome di tutto il Partito Democratico ennese mi congratulo con il Sindaco di Troina Fabio Venezia per il premio...

Palermo – La Sicilia in Zona Gialla: l’ ordinanza di Musumeci, ecco cosa cambia

Palermo – La Sicilia in Zona Gialla: l’ ordinanza di Musumeci, ecco cosa cambia

  Restano confermati la didattica a distanza per gli studenti delle scuole superiori, la chiusura di teatri, cinema, musei, parchi, palestre...

Palermo – Covid, personale Seus 118 a rischio. Csa-Cisal: "Ambienti non sanificati, servizio radio in tilt"

Palermo – Covid, personale Seus 118 a rischio. Csa-Cisal: "Ambienti non sanificati, servizio radio in tilt"

  Il personale Seus 118 è da mesi in prima linea nella lotta al Covid, ma merita che le parole di...

Enna – ASP: Screening a Leonforte e a Barrafranca

Enna – ASP: Screening a Leonforte e a Barrafranca

Continua lo screening tramite tamponi rapidi Covid19 per studenti, familiari, personale docente e non docente delle scuole.  Coinvolte, nella giornata...