Ultime
DEDALOMULTIMEDIA
04-07-20

dunarea de jos 2020

 

“Riconoscimento per l’esemplare e innovativo connubio di comuni intenti tra il settore privato e il settore pubblico per la premiovalorizzazione di un antico centro urbano dal punto di vista sociale, ambientale e paesaggistico”. Con questa motivazione, la presidente della Federazione italiana delle associazione e club per l’Unesco, Teresa Gualtieri, ha consegnato la menzione speciale al Comitato del Quartiere San Tommaso di Enna nell’ambito della cerimonia di premiazione del X Concorso Europeo La Fabbrica del Paesaggio che si è tenuto ieri, 12 ottobre a Foligno. Non è il primo anno che Enna si piazza sul podio del Concorso Europeo, la Fabbrica nel Paesaggio, indetto dall’Unesco, FICLU, federazione club e centri UNESCO, di cui fa parte il club di Enna dal 2003. Ma è la prima volta che l’Unesco assegna questo prestigioso riconoscimento ad un comitato di quartiere. Il concorso, “La Fabbrica del Paesaggio” ,che quest’anno è giunto alla sua decima edizione, ha avuto l'alto patrocinio del Parlamento Europeo. Il Club di Enna partecipa già da 8 edizioni e nel 2015 si è aggiudicato il 1° Premio con la candidatura del Campo di Germoplasma, con 400 specie di piante di ulivo provenienti da tutto il mondo, a Zagaria . La candidatura di quest'anno seguiva quelle precedenti del Cinema Grivi e del Laboratorio M.A.R.T.A della UNIKORE, Facolta di Ingegneria.

“Ho voluto candidare il Comitato di quartiere S.Tommaso, considerato il momento di disagio che tutta la Comunità vive per l'esodo di giovani  e la chiusura di alcuni esercizi commerciali – dice la presidente del Club  per l'UNESCO di Enna, Marcella Tuttobene Virardi – Sono certa, insieme a tutto il club, che questo  darà certamente maggiore fiducia a coloro che da tre anni promuovono eventi nel quartiere per un futuro sostenibile”.

“Dedico questo premio a tutto il quartiere e a tutti i cittadini di Enna – ha detto la presidente del Comitato Anna Dongarrà che insieme ad alcuni soci e all’assessore comunale Francesco Coljanni , ha partecipato alla cerimonia di premiazione

“Enna è il capoluogo più alto d’Italia, una Città Antica, con i suoi primi abitanti nelle grotte delle pendici. Oggi, nell’anno 2019, siamo noi cittadini del 2° millennio a viverla, custodirne la memoria, tutelarla, proteggerla dai cambiamenti generati dall’evoluzione urbana – ha scritto la presidente Tuttobene Virardi nella motivazione della candidatura – San Tommaso è anche il quartiere dove vivo, nel cuore antico della città che, dall’anno della sua costituzione, ovvero il 2017 , vive una realtà nuova grazie alla spontanea collaborazione dei suoi abitanti. Abbiamo scoperto una città nella città. Si abbelliscono angoli, piazzette , cortili, scale , balconi, come se fossero le proprie case. Un elemento importante è scaturito da questa nuova realtà :Il dialogo. Siamo ritornati a vivere il quartiere per creare alla nuova generazione un futuro sostenibile in sintonia con le indicazioni dell ‘Agenda 2030”. Un motivazione che sembra avere convinto la giuria del Concorso.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Roma - Sgarbi "falso il Tiziano fatto acquistare al Comune di Troina:

Roma - Sgarbi "falso il Tiziano fatto acquistare al Comune di Troina:

È palesemente falso il dipinto, spacciato per un Tiziano, che alcuni anni fa il Comune di Troina, in provincia di...

Enna - La città è il capoluogo di provincia più alto d’Italia. O no?

Enna - La città è il capoluogo di provincia più alto d’Italia. O no?

Enna è la città più alta d'Italia? Un dubbio che ha assalito un gruppo di cittadini che ci hanno inviato...

Enna – Sanità: Cup ancora chiusi, Giarrizzo (M5S): riattivare con urgenza

Enna – Sanità: Cup ancora chiusi, Giarrizzo (M5S): riattivare con urgenza

  Dopo l'intervento, nelle scorse settimane, del deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo sul Centro unico di prenotazioni...

Palermo - Isole minori, ripristinata piena capienza di navi e aliscafi

Palermo - Isole minori, ripristinata piena capienza di navi e aliscafi

"Con l'ordinanza odierna del presidente Nello Musumeci viene eliminato l'obbligo di distanziamento di almeno un metro sui mezzi di trasporto pubblici e privati in...