Riceviamo e Pubblichiamo

DEDALOMULTIMEDIA

Giovedì, 09 Febbraio 2023

 1000X200px SUPERSTORE IPERSTORE 7 16 FEBBRAIO

La legge di bilancio e' stata fatta, poche sorprese, azzeramento delle promesse elettorali e molta attenzione ai conti. Tutto come dadi maggio previsione. 35 i miliardi impegnati, 20 ereditati dal governo precedente, tutti in spesa corrente, e gli altri miliardi sono contenuti nel documento provvisorio di bilancio nella voce "altro". Vedremo cosa intendono per "altro". Hanno previsto la quota 103 e hanno rinviato la questione del RDC di qualche mese. Per le partite iva ben poco per non parlare che, per chi supera un certo fatturato, la stangata e' sempre salatissima. Immaginiamoci quanta voglia di crescere possa avere un' azienda. Un piccolissimo taglio al cuneo fiscale per i dipendenti. E per l occupazione? Una decontribuzione di solo un anno per chi assume under 35, donne e percettori di RDC. Investimenti? Zero. E per il martoriato sud? Sotto zero. E se passa la riforma sulla fiscalità regionalizzata? Disastro. Si poteva fare di più? Credo di si. Dobbiamo solo sperare che la guerra finisca, sicuramente non solo per un miglioramento economico mondiale, e che in Italia si inizi a sfruttare finalmente le immense risorse di gas naturale del quale la nostra Italia e' ricca. Senza parlare del nucleare che risolverebbe definitivamente l'annoso problema energetico italiano. Cosa aggiungere? A dimenticavo le opposizioni. Il terzo polo vorrebbe dare una mano al neonato governo e per questo viene additato di tentativo di inciucio da parte del PD e 5 stelle che dal canto loro, essendo partiti privi di idee, cercano di farsi sentire solo con manifestazioni di piazza in quanto incapaci di esercitare quella nobile arte della opposizione costruttiva che la nostra Italia avrebbe tanto di bisogno.

Gaetano Di Maggio

Commenti offerti da CComment