Proteste.doc.com.it
DEDALOMULTIMEDIA
19-05-19

dunarea 2019 2020

 

La voglia di blu è sempre più forte dentro Palazzo di città. E questa volta il colore del cielo limpido, lo stesso della sosta a colonnina ticket parcheggiopagamento, si ripresenta di schianto ad Enna bassa proprio davanti la facoltà di Psicologia dell'università Kore. A presidiare il tutto, come al solito, la fatidica macchinetta mangiasoldi che a detta di qualcuno non sarebbe perfettamente in regola con l'attuale normativa considerato che all'utente dovrebbe essere garantita, sempre e in ogni caso, ogni forma di pagamento. Ma questo è un altro discorso che impegna l'intero panorama cittadino delle strisce blu. Quello che stona è aver piazzato tale macchinetta proprio davanti la facoltà con l'intento di spillar quattrini agli studenti. Un bel biglietto da visita proposto a chi vuole studiare ad Enna alla Kore. Non appare proprio come una porta aperta per la felicità di ospitare giovanotti senza reddito che dipendono esclusivamente dalle tasche dei genitori.

E dire che in molti e la stessa Kore hanno avanzato l'idea di realizzare nella zona un parcheggio capace di soddisfare la richiesta quotidiana che, letteralmente, impazzisce quando nell'auditorium si celebrano le lauree con l'arrivo in città di tanti parenti e amici dei neo dottori. E proprio in quel momento la comunità ennese cosa fa? Invece di mettere comodo l'ospite, che per almeno tre anni ha portato soldi e presenza in città, lo pone “sotto scopa”, quasi senza difesa all'inflessibile balzello della multa per divieto di sosta. E come se non bastasse può anche scapparci l'arrivo del carro attrezzi. Insomma al di là del divieto di sosta o della striscia blu il Comune dovrebbe prendere in seria considerazione la possibilità di creare un grande parcheggio a supporto delle facoltà che insistono nella zona. Purtroppo fino ad oggi non c'è stata amministrazione alcuna che abbia voluto scommettersi su una tale realizzazione. Per l'assessore comunale al ramo Biagio Scillia la scelta di aver previsto posteggi a pagamento non è per nulla uno scandalo anzi è un modo per assicurare alla zona meno frenesia.

A supporto cita il numero dei posti macchina esistenti nei pressi della facoltà di Psicologia, circa 600 dei quali solo 50 blu, a tempo e a pagamento. “In questo modo – dice l'assessore Scillia – solo nella carreggiata principale disincentiviamo la sosta a lungo termine e aiutiamo il traffico veicolare a scorrere con regolarità”. Ciò non toglie che le strisce blu pesano principalmente sugli studenti: “Non possiamo individuare gli spazi a favore o a sfavore di categorie di cittadini o di utenti, abbiamo voluto regolamentare la sosta in città per agevolare tutti. E non è vero che abbiamo aumentato il numero degli stalli a pagamento anzi sono una decina in meno rispetto a prima, li abbiamo riposizionati”. Scillia chiude la chiacchierata con un annuncio: “Fra qualche settimana sarà attivo il servizio di Car Sharing (noleggio di auto a breve termine senza conducente). La manifestazione di interesse è stata aggiudicata e a breve questo sarà un servizio in più offerto alla città e a chi vive, abita o è semplicemente di passaggio ad Enna. Continuiamo a lavorare per offrire più servizi”. Ma per chi studia a Psicologia attenzione una lezione potrebbe costare cara.

Paolo Di Marco

Commenti   

+2 #1 giufà 2019-03-05 20:46
il comune ha trovato un sistema efficace per fare cassa
ma dimentica che ad Enna a tutt'oggi non esiste un piano parcheggi. Non si preoccupa di intervenire in quei parcheggi ancora liberi dove abbondano le buche e viene anche difficile parcheggiare. (vedi belvedere)
ad Enna Bassa l'assessore dovrebbe solo dire dove sono i parcheggi liberi per la popolazione studentesca.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Per tutti quelli che…pensavano fosse un semaforo

Per tutti quelli che…pensavano fosse un semaforo

Monte Cantina, semaforo storto! Noooo! Dopo una lunga indagine, condotta nei meandri delle stanze del potere, ma anche sui pianerottoli...

Strisce blu anche per gli studenti di Psicologia

 Strisce blu anche per gli studenti di Psicologia

  La voglia di blu è sempre più forte dentro Palazzo di città. E questa volta il colore del cielo limpido,...

Dalle critiche alle esagerazioni, per un semplice semaforo!

Dalle critiche alle esagerazioni, per un semplice semaforo!

E' bastato un semplice semaforo per passare dalle critiche alle esagerazioni. Gli ultimi giorni ennesi sono stati caratterizzati da un...

E se i bus navetta gratuiti partissero anche da Enna Bassa?

E se i bus navetta gratuiti partissero anche da Enna Bassa?

La rivoluzione del traffico e dei parcheggi nella città di Enna continua con l’installazione di nuove macchinette per il parcheggio,...