Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
20-08-19

dunarea 2019 2020

Che fine farà la Casa del Mietitore?. Quello che sta accadendo a questo edificio è assurdo un cantiere, in pieno centro urbano, di cui non si sa nulla, anche a causa della mancata esposizione del cartello, prevista dalla legge, e per il quale molti fingono di non vedere. Un abuso è certamente stato commesso, per cui rimango in attesa di sapere quale sanzione verrà comminata a breve e nei confronti di chi, in caso contrario, segnalerò personalmente i fatti all'autorità giudiziaria, chiedendo di intervenire anche nei confronti di chi avrebbe dovuto vigilare e sanzionare. La Polizia Municipale ha compiuto due sopralluoghi, il primo a ottobre e il secondo a novembre, a seguito di una mia segnalazione al Comandante, ma solo dopo quest'ultima ha inviato una richiesta all'Ufficio Tecnico comunale di controllo delle autorizzazioni necessarie e della sussistenza di specifici vincoli, a seguito della quale il cantiere è stato sospeso.

Al riguardo ho sollecitato la Soprintendenza di Enna per dare un parere risolutivo della vicenda. La stessa Soprintendenza, con una nota dello scorso 22 novembre, ha chiesto al Comune e alla Kore di fornire informazioni sull'epoca di realizzazione dell'edificio in questione e, in attesa di chiarimenti, ad oggi non si è ancora espressa.

Delude, ma non mi sorprende che proprio un'istituzione universitaria stia chiaramente e furbescamente puntando casa mietitoreall'abbattimento di questo edificio di valore storico e fortemente identitario per la comunità di Enna Bassa. Evidentemente, gli interessi speculativi in chiave edilizia e la logica economicistica, prevalgono sulla salvaguardia della memoria e del patrimonio storico-culturale della nostra comunità. Viene così riproposto lo schema del passato con cui, sotto gli occhi dei cittadini ennesi, i 'maggiorenti' di allora scelsero di demolire diversi edifici medievali e barocchi, incluso un quarto delle chiese cittadine, fregandosene delle regole, imbruttendo e impoverendo il tessuto storico urbano di Enna.

Adesso l'edificio è scoperchiato e, in pieno inverno, continua a subire danni: se avverrà un crollo sappiamo già chi ne saranno stati i responsabili. Faccio, quindi, un appello alla città e agli ennesi, agli amministratori e agli ordini professionali, in primis degli architetti e degli ingegneri, chiesa santannaalle associazioni cittadine, alle persone dotate di coscienza e di sensibilità: blocchiamo questo scempio annunciato e non rinunciamo alla nostra memoria.

Fabrizio Trentacoste sen. M5S

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Il Ferragosto Leonfortese apripista alla festa di Maria SS. del Carmelo, Patrona della città.

Il Ferragosto Leonfortese apripista alla festa di Maria SS. del Carmelo, Patrona della città.

  Anche quest’anno Leonforte tutta ha reso omaggio alla sua Patrona accorrendo numerosa per le vie del paese. Nell’organizzazione dei festeggiamenti...

Forestali, dove eravamo rimasti ?

Forestali, dove eravamo rimasti ?

  In un mondo sempre più caotico e pieno di vicissitudini quotidiani ci si interpella sulla problematica degli operai forestali siciliani...

Assoconsumatori contesta le bollette dei rifiuti degli anni 2015-16-17 del Comune di Assoro

 Assoconsumatori contesta le bollette dei rifiuti degli anni 2015-16-17 del Comune di Assoro

  Come associazione abbiamo sempre sostenuto: “Pagare tutti per pagare meno” e certo non veniamo meno a questo nostro principio, ma...

L’estate leonfortese tra cultura e divertimento: parla il Sindaco

L’estate leonfortese tra cultura e divertimento: parla il Sindaco

  A Leonforte in questo periodo si snocciolano i diversi eventi del cartellone estivo che interessano diverse zone della città, come...