Alla luce di quanto sta tristemente emergendo, tramite gli organi di stampa, in seno all’ASP di Enna sulla “gestione” vancheridella stessa, preme ribadire con forza che l’Azienda è una, non ci sono utenti territori e servizi di serie a e b.

Tutti hanno uguale diritto e dignità e, da tempo, ci stiamo spendendo con forza, anche unitariamente a quasi tutte le altre Organizzazioni sindacali affinché si possa operare in modo programmatico con certezza delle risorse umane disponibili nel rispetto delle Norme e dei contratti di riferimento e della dignità di tutti i lavoratori e utenti.

Sicuramente riteniamo doverosa una messa in discussione e un esame di coscienza sulle passate politiche sindacali, anche per questo si è operato al proprio interno ad un cambio deciso di uomini e politiche sindacali, preferendo una squadra di persone nuove regolarmente in prima linea sul proprio posto di lavoro.

Non abbiamo nessuna intenzione di fomentare qualsivoglia forma di campanilismo e stiamo organizzando delle assemblee in ogni presidio per dare, carte alla mano, tutte le informazioni e gli atti affinché tutti abbiano contezza dell’altra faccia della medaglia e rappresentiamo con fermezza che non saranno concesse più deroghe o tollerare altri atti arbitrari unilaterali in spregio alle prerogative sindacali, decisi a proseguire l’azione sindacale in qualunque sede per riconoscere quel minimo in diritto di TUTTI i lavoratori e per la tutela del diritto alla salute di Tutti..

Abbiamo apprezzato nel Dott. Salina la sua buona fede e disponibilità e non si può colpevolizzare esclusivamente lui per alcuni atti certamente discutibili posti in essere dal quadro Dirigenziale.

Cogliamo di buon grado la nomina del Dott. F. Iudica e avendo avuto modo di poterlo conoscere siamo sicuri che opererà in modo equo quale garante del diritto alla salute di tutti.

 

Il Coordinatore della Sanità con delega della segreteria Territoriale Cisl Fp

Giovanni Luca Vancheri

La Segreteria Generale Cisl Fp Agrigento – Caltanissetta - Enna,

Floriana Russo Introito

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.