Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
01-12-20

 

La Cisl Agrigento Caltanissetta Enna, assieme alla Federazione della Fai, il sindacato che rappresenta i lavoratori nell'agricoltura e all'ANOLF di Enna, caporalatoAssociazione degli immigrati di varie etnie, tornano a riaccendere i riflettori sulla questione caporalato e sulle condizioni di degrado in cui versano centinaia di lavoratori impiegati in agricoltura, principalmente migranti, vittime di caporali e assoggettati a logiche di produzione disumane.

La morte di un lavoratore extracomunitario, giunto cadavere al pronto soccorso di Enna, nei giorni scorsi ha portato alla luce una storia di lavoro nero e caporalato. Erano infatti in cinque a lavorare, 9 ore al giorno e per 5 euro all’ora senza alcun contratto, e nessun dispositivo di sicurezza. E ciò riporta alla mente, dichiarano i Segretari della Cisl, la barbara morte del giovane lavoratore pakistano avvenuta a San Cataldo lo scorso giugno, così come le tante vittime di questa orrenda pratica.

Siamo convinti, dichiarano i Segretari della Cisl, della Fai e dell'Anolf, che la legge 199 del 2016, da noi fortemente voluta e sostenuta, sta funzionando sul piano del contrasto penale allo sfruttamento e all’intermediazione illecita di lavoratori, ma resta ancora molto da fare nella parte che riguarda la prevenzione e la promozione di una sana cultura d’impresa e del lavoro di qualità. Gli eventi, infatti, non fanno altro che rilevare il permanere di condizioni drammatiche e degradanti di lavoro, trasporto pubblico inesistente e mobilità dei lavoratori consegnata in mano ai caporali.

E dunque palese che la sola attività di prevenzione e contrasto di tale fenomeno non basta , ma di come sia necessario intervenire in maniera più stringente sul fronte della prevenzione, della qualità del lavoro, dell’accoglienza. C'è tutto il tema della intermediazione al lavoro e della costruzione di una salda rete del lavoro agricolo di qualità,continuano i Segretari della Cisl, l’ unico che possa porre argine alle pratiche di intercettazione ed abuso della manodopera. Su questo tema occorrerà costruire sensibilità e percorsi condivisi. E dunque la battaglia non potrà dirsi vinta sin quando non si capirà che l’unico contrasto efficace è quello che coinvolge la società organizzata.

Servono più controlli e ispezioni sui luoghi di lavoro e sul territorio, più progetti di sistema partecipati, e soprattutto la piena applicazione della Legge 199 sulla parte preventiva. La certezza dei diritti costituzionali e contrattuali si garantisce con ispezioni capillari e mettendo in campo una vera progettazione sociale, con azioni in grado di rilanciare il ruolo della contrattazione nelle politiche di integrazione, di sicurezza, nelle politiche abitative e nei trasporti. A tale proposito serve unire le forze, Istituzioni e Parti sociali devono difendere insieme le ragioni del lavoro dignitoso e sostenere gli sforzi delle aziende sane, virtuose, rispettose delle regole e dei contratti.

Alla luce dei tragici eventi occorsi nel nostro territorio, abbiamo inviato una richiesta di incontro al Prefetto di Enna, Dott.ssa Matilde Pirrera, affinchè venga istituita una Cabina di Regia presieduta dal Prefetto e che coinvolga le organizzazioni sindacali, le Istituzioni e le organizzazioni professionali, con l'obiettivo di sottoscrivere un Protocollo d'intesa al fine di definire un piano di azione per lo sviluppo agricolo ed il contrasto al caporalato.

Il Segretario Generale Cisl Emanuele Gallo

Il Segretario Generale Fai Filippo Bartolotta

Il Presidente Anolf Enna Cottonario Davide Rosario

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Maggioranza consiliare: Condividiamo le scelte del Sindaco di Leonforte

Maggioranza consiliare: Condividiamo le scelte del Sindaco di Leonforte

  Il gruppo di maggioranza ritiene adeguate, in questa fase ancora critica, le misure adottate dal Sindaco Barbera e dalla Giunta...

3 dicembre Giornata Internazionale delle persone con Disabilità

3 dicembre Giornata Internazionale delle persone con Disabilità

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani vuole ricordare che il prossimo 3 dicembre si celebrerà la...

Enna – Il dipartimento Aree Interne del Partito Democratico a Stefania Marino

Enna – Il dipartimento Aree Interne del Partito Democratico a Stefania Marino

Il 25 Novembre, a Palermo, in occasione del deposito del provvedimento di istituzione dei Dipartimenti Tematici, con conseguente investitura dei...

La mia opinione sul primario di radiologia non cambia: sta facendo tantissimo.

La mia opinione sul primario di radiologia non cambia: sta facendo tantissimo.

Io ho sempre svolto da trent’anni ormai un’azione politica rivolta alla tutela e nell’interesse esclusivo della collettivita’ e mai per...