Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
26-10-20

downloadCome era facilmente prevedibile incominciano a giungere i primi provvedimenti della commissione tributaria sulla nullità della delibera n. 2 del commissario ad acta al comune di Barrafranca che aveva disposto nel 2018 l’aumento della TASI e dell’IMU, in forma retroattiva, a decorrere dal 2014, su proposta del Sindaco Accardi e della giunta comunale con delibera n.17del 09.03.2018. Come associazione dei consumatori siamo stati i primi ad intervenire in una pubblica assemblea organizzata da alcuni consiglieri d’opposizione ed esprimere il nostro punto di vista supportati dalla professionalità dell’avv. Ilaria di Simone. In quel contesto abbiamo ribadito che contro ogni forma di ingiustizia, da chiunque commessa o si reagisce con le armi della legge o si soccombe. Sono stati molti coloro che hanno inteso agire in contrapposizione alla delibera del commissario e contro la decisione del sindaco finalizzata al ripiano dei debiti comunali. Noi cittadini organizzati per i diritti dei cittadini ci prodigheremo, nelle sedi opportune, affinché siano riviste le norme relativamente al dissesto finanziario degli Enti locali e si intervenga nei confronti di coloro che determinano una tale situazione finanziaria, perché altrimenti è facile gestire la cosa pubblica senza badare a quella che è la situazione di un ente locale per il cui dissesto saranno chiamati a pagare gli ignari cittadini. Tra l’altro come Asso-Consum abbiamo dovuto contraddire l’operato della Federconsumatori che invitava i cittadini di Barrafranca a pagare le bollette che il Comuno recapitava, appunto, con l’aumento retroattivo della TASI e dell’IMU, purtroppo sono le conseguenze di un credo politico asservito al potere imperante del momento, mentre la difesa dei cittadini non dovrebbe essere legato a nessun credo se non al rispetto della legge. Naturalmente viste le sentenze dell’agosto 2020 sarebbe opportuno, per chi ha pagato, fare istanza di rimborso delle somme pagate ingiustamente interrompendo i termini della prescrizione in attesa che ci sia una decisione finale che possa dirimere la questione che fra appelli e rinvii si può protrarre per diverso tempo. Certamente disconoscere le norme giuridiche non è una colpa, ma perseverare nell’errore è diabolico e nel momento in cui una forza di minoranza in consiglio, una associazione ha posto un problema di legittimità sarebbe stato opportuna una consulenza che certamente avrebbe dissipato ogni dubbio: La non retroattività della tassazione! Dallo “Statuto dei diritti del contribuente” l’art. 3 “Le disposizioni tributarie non hanno effetto retroattivo. Relativamente ai tributi periodici le modifiche introdotte si applicano solo a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore delle disposizioni che le prevedono”, approvato con la Legge 27 luglio 2000 n. 212 che un buon amministratore o chi per esso dovrebbe conoscere.

 

Pippo Bruno

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

“Ricordi di Sicilia “ : Quando Morena mi aggiustava il nodo alla cravatta

“Ricordi di Sicilia “ : Quando Morena mi aggiustava il nodo alla cravatta

                               Ragazzini vestiti da uomini eravamo. Alle...

24 ottobre Giornata internazionale delle Nazioni Unite

24 ottobre Giornata internazionale delle Nazioni Unite

Il 24 ottobre ricorre la Giornata internazionale delle Nazioni Unite. In tale giorno nel lontano 1945 entrò in vigore lo...

Movimento Unito Dipendenti 118: stato di agitazione di tutto il personale della Seus Scpa

Movimento Unito Dipendenti 118: stato di agitazione di tutto il personale della Seus Scpa

Prendiamo atto dagli organi di stampa, con immensa delusione, che non vi sarebbe copertura economica per la Legge Regionale numero...

Scuola: sospendere il concorso per l’immissione in ruolo del corpo docente precario

Scuola: sospendere il concorso per l’immissione in ruolo del corpo docente precario

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani, a meno di 24 ore dall’avvio della procedura straordinaria per...