Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
25-10-20

Ieri l’Avv. Ambra Turco, nella qualità di Segretaria della Consulta Comunale dei Giovani , ha fatto pervenire le proprie dimissioni. consuDimissioni motivate da una pubblica presa di posizione della Consulta a difesa dell’associazione MutAzioni. Il progetto dell’associazione doveva realizzarsi in concomitanza con l’inaugurazione del museo del Mito e vedeva fra le altre opere l’illuminazione della fontana rappresentante il Ratto di Proserpina. Nel progetto si prevedeva infatti di illuminare la fontana di colore rosso per simboleggiare la violenza dell’atto e il colore del melograno. Le somme per la realizzazione del progetto non sono mai state erogate nonostante il progetto sia stato vincitore del bando sul bilancio partecipato del Comune di Enna con migliaia di preferenze da parte della cittadinanza. Ieri, 26 Settembre, senza alcuna concertazione con l’associazione MutAzioni, il Comune di Enna ha assunto l’iniziativa di realizzare parte del progetto in maniera completamente autonoma e commettendo se non un plagio quantomeno una evidente e brutta scorrettezza. Potremmo pensare a strane coincidenze, ma a pochi giorni dalla competizione elettorale le coincidenze non esistono. La Consulta Comunale dei Giovani ha tra i propri obiettivi istituzionali quello di garantire e promuovere la cultura della partecipazione, creando le condizioni per favorire il pieno inserimento nel tessuto sociale dei ragazzi e delle ragazze, espletando le proprie funzioni anche nella difesa delle associazioni terze non appartenenti alla Consulta. Il Comitato Esecutivo della Consulta, a maggioranza degli aventi diritto, ha deciso di assumere pubblica difesa nei confronti di MutAzioni. Il fine è quello di difendere le idee e l’operato dei giovani e delle associazioni che ogni giorno operano e impiegano risorse per rilanciare il territorio ennese. In consquesti anni abbiamo più volte cercato una interlocuzione con l’amministrazione senza mai avere riscontro, sinonimo di disinteresse alle tematiche giovanili rappresentate dalla Consulta stessa. Fa sorridere, infatti, leggere nel programma del sindaco uscente che se verrà rieletto si prenderà cura della Consulta Comunale quando ha già avuto ben cinque anni per scoprire che esistiamo. Non lo abbiamo mai visto a nessuna nostra iniziativa né tantomeno ad una nostra riunione, nonostante a queste fosse stato sempre invitato. Ci auguriamo che la nuova amministrazione possa sin da subito avviare un dialogo costruttivo con l’intera organizzazione, invertendo il trend negativo degli ultimi anni.

 

Mattia Rampello

Presidente della Consulta Comunale dei Giovani di Enna

 

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

“Ricordi di Sicilia “ : Quando Morena mi aggiustava il nodo alla cravatta

“Ricordi di Sicilia “ : Quando Morena mi aggiustava il nodo alla cravatta

                               Ragazzini vestiti da uomini eravamo. Alle...

24 ottobre Giornata internazionale delle Nazioni Unite

24 ottobre Giornata internazionale delle Nazioni Unite

Il 24 ottobre ricorre la Giornata internazionale delle Nazioni Unite. In tale giorno nel lontano 1945 entrò in vigore lo...

Movimento Unito Dipendenti 118: stato di agitazione di tutto il personale della Seus Scpa

Movimento Unito Dipendenti 118: stato di agitazione di tutto il personale della Seus Scpa

Prendiamo atto dagli organi di stampa, con immensa delusione, che non vi sarebbe copertura economica per la Legge Regionale numero...

Scuola: sospendere il concorso per l’immissione in ruolo del corpo docente precario

Scuola: sospendere il concorso per l’immissione in ruolo del corpo docente precario

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani, a meno di 24 ore dall’avvio della procedura straordinaria per...