Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
21-09-20

dunarea de jos 2020

 

dario cardaci dedalo

 

bruno pippoAgli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso!!                       ART. 97 Costituzione

 

Viene da sorridere non poco, allorché ci si imbatte, leggendo le testate on line, su certe news, ed in particolare una polemica indiretta tra il segretario del PD e l’ASP, sul blocco delle procedure concorsuali .

 

Le procedure concorsuali, quelle sconosciute ai più che oggi parlano!

Parrebbe di capire dalle parole del Segretario del PD che l’Assessore inviti a sospendere, (non sospende), le procedure concorsuali in periodo di elezioni amministrative (15 giorni prima!).

Certo è emblematico che tale richiesta del PD, avallata da qualche sindacato che, forse, non si occupa di altro, giunga proprio adesso: e dire che si sono svolti altri concorsi a luglio, ad agosto, forse non degni di attenzione da parte del segretario del PD, o peggio che andava bene che venissero espletati, che dovevano anche essere sospesi, vista la filosofia del sospetto del segretario del PD, nell’imminenza di competizioni elettorali, in nome di un falso principio della trasparenza.

 

E ci si chiede come mai il partito dei lavoratori d’improvviso vuole bloccare le procedure concorsuali, che poi significa bloccare tutto, perché in Italia si vota ogni anno? Forse, perché attualmente il PD è all’opposizione?

Mi vien da chiedere: ma quando nel 2004, il PD governava la provincia come territorio e si effettuavano assunzioni a dismisura nei rifiuti, senza concorso aperto a tutti i cittadini, bensì con semplici chiamate dirette, assunzioni prettamente clientelari, creando bacini di voti inestimabili di lavoratori in condizioni precarie, dove era il segretario del PD? Forse, allora tutto andava bene? Forse, è anche reo della costruzione di quello sfascio che si chiama gestione dei rifiuti e dell’acqua? Proprio il PD che ha governato in provincia la gestione dei rifiuti, acqua, multiservizi e si potrebbe continuare…, che gravano solo sulle tasche dei cittadini dovrebbe recitare “ un mea culpa” anziché blaterare.

Ciò che manca in Italia è la coerenza sia quando si è all’opposizione sia quando si è al governo della cosa pubblica.

I principi di legalità, di trasparenza, di buon andamento, di meritocrazia nell’accesso alle pubbliche amministrazioni, con procedure selettive trasparenti e legittime, al fine di acquisire le migliori professionalità e non il raccomandato di turno,   non sono bandiere da sventolare quando fa comodo, ma principi che devono guidare prima il vivere privato, l’etica personale, e, poi, l’agire pubblico, l’etica della politica, se si occupano ruoli pubblici.

 

Il rispetto delle leggi è garanzia dei diritti di tutti i cittadini ed i concorsi, quegli illustri sconosciuti per certa parte politica, lo sono più di altre formule. Bastava vigilare di più se c’erano dubbi su commistioni strane tra politica ed assunzioni, piuttosto che bloccare le legittime aspettative dei lavoratori, soprattutto in un momento tanto delicato per la sanità, in questa grave situazione pandemica emergenziale, pronta ad esplodere di nuovo!!!

E se, malauguratamente, ciò avvenisse, certo ci serviranno più gli avvocati che i sanitari!! E poi ci meravigliamo perché la sanità in Sicilia non funziona!!

E’ la doppiezza di certa politica che ha impoverito una provincia sempre per la ricerca di fumose alchimie altrui, col placet di qualche sindacalista, che ha, forse, anteposto l’interesse proprio.

E come si dice dalle nostre parti:

“u lupu di mala cuscienza, come agisci, pensa!!”

 

Pippo Bruno

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Non è vero che i frutti debbano cadere per forza vicino al ramo!

Non è vero che i frutti debbano cadere per forza vicino al ramo!

  Voglio rivolgermi ai giovani democratici, non perché sia turbato dal contenuto della nota, nonostante questo sia il secondo attacco personale...

DURA LEX, SED LEX

DURA LEX, SED LEX

Cominciamo citando la norma, così da andare dritti al punto: "Il personale che riveste funzioni direttive negli uffici o nelle...

30° anniversario della morte del giudice dott. Rosario Livatino

30° anniversario della morte del giudice dott. Rosario Livatino

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti delle discipline dei Diritti Umani ricorda il 30° anniversario della morte del giudice dott. Rosario...

Giovani UDC: Referendum, Votiamo NO per salvare la nostra Democrazia

Giovani UDC:  Referendum, Votiamo NO per salvare la nostra Democrazia

"Amiche e Amici, Domenica e Lunedì siamo chiamati a votare per il Referendum Costituzionale sul Taglio dei Parlamentari. Come già annunciato...