Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
24-09-20

dunarea de jos 2020

 

dario cardaci dedalo

 

 

La Corte Costituzionale ha bocciato la stabilizzazione degli operai forestali ed ogni stabilizzazione forestalipromossa da Musumeci e dal suo governo di improvvisatori.

La legge del febbraio 2019, che appunto prevedeva la stabilizzazione dei forestali, viene bocciata dalla Corte perché carente e, in particolare, perché “in assenza di un termine finale e in mancanza di una limitazione numerica, determina una stabilizzazione del personale forestale, mediante un inquadramento riservato nel ruolo dell’amministrazione regionale.”

Ci fa rabbia e ci sconcerta l’idea che il governo regionale guidato da Musumeci, leghisti e autonomisti destrorsi, riesca continuamente a farsi bocciare le leggi dalla Corte, oltre che dal Tar.

Ci meraviglia davvero e ci poniamo una domanda d’obbligo.

Davvero non sanno fare una legge con criteri di liceità, oppure sanno che verranno bocciate e però si fanno “belli”, in questo caso, coi forestali?

Diventa facile dire: “Noi l’abbiamo proposto, la Corte Costituzionale non ha voluto”; diventa ancor più facile, intanto, chiedere consensi elettorali e magari, perché no, candidature in queste amministrative.

Come dire che ho provato a fare il concorso di direttore generale della Banca d’Italia, ma non sono nemmeno diplomato. Io ci ho provato, ma loro non hanno voluto.

Musumeci e Co. sanno benissimo (se non lo sanno possono informarsi con i dirigenti e i consulenti che paghiamo profumatamente coi soldi dei siciliani), come si fa una legge che possa essere approvata e come se ne fanno altre che abbiano lo scopo di essere soltanto elemento di propaganda politica.

I Siciliani non hanno bisogno di promesse e bugie.

I Siciliani capiscono, sanno e sapranno dimostrarlo.

Vittorio Di Gangi

Segretario Prrovinciale PD Enna


La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

“Sui concorsi al Comune di Enna le opposizioni non erano strumentali”

“Sui concorsi al Comune di Enna le opposizioni non erano strumentali”

Apprendiamo e seguiamo con interesse l’intervento dell’Assessorato Regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica in relazione alla segnalazione sui...

Enna - NOstra all’indomani del referendum ringrazia gli elettori

Enna - NOstra all’indomani del referendum ringrazia gli elettori

Grazie a tutti coloro che hanno creduto nel nostro lavoro. All'indomani del referendum confermativo parlano i numeri e le percentuali. Un...

La struttura del PEI per gli studenti con disabilità

La struttura del PEI per gli studenti con disabilità

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani accoglie con favore l’intento del Ministero di uniformare a livello nazionale...

Non è vero che i frutti debbano cadere per forza vicino al ramo!

Non è vero che i frutti debbano cadere per forza vicino al ramo!

  Voglio rivolgermi ai giovani democratici, non perché sia turbato dal contenuto della nota, nonostante questo sia il secondo attacco personale...