Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
18-09-20

dunarea de jos 2020

 

dario cardaci dedalo

 

 

Vorrei condividere con voi alcune impressioni sulla situazione attuale che sta attraversando il nostro covid 2Paese ITALIA. Sappiamo tutti che abbiamo attraversato mesi molto duri, in cui abbiamo consegnato la nostra libertà e fatto un grande sforzo per fermare l'avanzata del Covid19. Abbiamo sostanzialmente sacrificato parte del nostro benessere.

Tuttavia, non abbiamo ricevuto la ricompensa che meritiamo dopo tale sforzo . Giorno dopo giorno continuiamo ad essere bombardati da messaggi che instillano paura, terrore e disperazione nella popolazione. Si respira nell'aria , entrando anche a Leonforte, che molte persone sono spaventate e terrorrizzate da quello che accadrà in futuro.

È impossibile negare quanto siano stati difficili i mesi di marzo, aprile e maggio. Abbiamo visto morire,molte,troppe persone, mentre noi cercavamo rifugio nelle nostre case. Nonostante, oggi la situazione è molto diversa. Siamo riusciti ad abbassare la curva di contagi e gli ospedali sono stati svuotati dei malati, e molti eminenti scienziati hanno reso pubblico che il Covid19 ha perso la carica virale, e quindi è diventato meno contagioso e molto meno pericoloso.

Ma anche così il discorso della paura continua a emanare dai governi nazionali, regionali e persino municipali, che continuano a decretare misure sanitarie e di sicurezza che limitano i nostri diritti e la nostra libertà. Tutto questo in attesa che sia disponibile un vaccino, anche se farmaci come l'idrossiclorochina e l'azitromicina sono stati efficaci contro COVID19 dall'inizio della pandemia. Non sappiamo quando arriverà, se arriverà o se sarà efficace. Ma sappiamo che le grandi aziende farmaceutiche hanno scommesso molto sul vaccino e hanno bloccato tutti i tentativi di utilizzare farmaci economici già disponibili come quelli due.  Tutto questo e successo con l'approvazione del governo e di organizzazioni internazionali come l'OMS.

Non affermo che dobbiamo diventare irresponsabili, anzi. L'attuale situazione epidemiologica richiede rigide misure sanitarie di allontanamento sociale e di igiene, nonché la responsabilità e precauzione dei cittadini. Ma dobbiamo rifiutare il discorso della paura e della disperazione e concentrarci sulla diffusione di un messaggio più ottimista e positivo riguardo al futuro. Con tutto quello che abbiamo combattuto è il minimo che ci meritiamo.

 

Alfredo Vasta

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Giovani UDC: Referendum, Votiamo NO per salvare la nostra Democrazia

Giovani UDC:  Referendum, Votiamo NO per salvare la nostra Democrazia

"Amiche e Amici, Domenica e Lunedì siamo chiamati a votare per il Referendum Costituzionale sul Taglio dei Parlamentari. Come già annunciato...

C'ERAVAMO TANTO AMATI

C'ERAVAMO TANTO AMATI

Era il 21 Settembre 2017. In una tesa serata di inizio autunno non passa la mozione di sfiducia presentata dal...

Liste Dipietro: “Non possiamo accettare lezioni da chi...è docente di raccolta anomala del consenso”

Liste Dipietro: “Non possiamo accettare lezioni da chi...è docente di raccolta anomala del consenso”

In merito alle recenti polemiche innescate sul tema della composizione delle liste elettorali a sostegno del candidato Maurizio Dipietro, il...

Enna - Legambiente infuriata per l'annullamento della manifestazione della pulizia

Enna - Legambiente infuriata per l'annullamento della manifestazione della pulizia

Pista impegnata, rinviata la manifestazione di pulizia del Lago di Pergusa. Legambiente: non è più accettabile che un luogo così...