Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
05-07-20

dunarea de jos 2020

 

Il Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano ha firmato il decreto per l'istituzione delle Zone Economiche Speciali in Sicilia. Unaalfredo schilirò grande opportunità per le aree interessate in termini di attrattività di nuovi investimenti, sgravi fiscali per le imprese e semplificazione burocratica. Troina è l'unico Comune dell'ennese a essere inserito nelle ZES. E Dittaino è l’unica area industriale in Provincia ad essere inclusa . Questo è un grande risultato per la provincia di Enna.

Per favorire la crescita del Sud Italia, attraverso lo sviluppo di imprese già operanti e l’insediamento di nuove imprese, nel 2017 sono state istituite le Zone economiche speciali, con il Decreto Mezzogiorno (articolo 4 del decreto legge n. 91/2017) che ha potenziato il bonus istituito dalla legge di stabilità 2016 (legge n. 208/2015) per facilitare l’attività imprenditoriale attraverso agevolazioni e incentivi. Tutte le imprese operanti nel territorio di una Zona economica speciale possono beneficiare di un pacchetto di agevolazioni fiscali, sotto forma di credito di imposta, incentivi economici e semplificazioni amministrative. Si tratta di un insieme di opportunità a favore di piccole, medie e grandi imprese che decidono di investire nelle regioni italiane meno industrializzate del nostro Paese e creare condizioni favorevoli per lo sviluppo del Sud Italia. E’ una grande opportunità per il Lavoro e per lo sviluppo di questo territorio. Adesso non si perda tempo. Alla luce di quanto decretato, è di fondamentale importanza, attivare tutte le risorse e gli strumenti offerti dall’istituzione delle Zone Economiche Speciali per attrarre investimenti, nuove imprese e creare opportunità di lavoro e crescita nelle aree interne della Provincia di Enn. Queste misure sono dei passi importanti verso le politiche di sviluppo del territorio. Tuttavia, accanto a queste misure, devono aggiungersene delle altre. Una vera politica industriale di rilancio del territorio attraverso un piano mirato, un ammodernamento delle infrastrutture, un investimento sull’intero sistema di energia e sul ciclo dei rifiuti e la ricerca di investimenti privati – sono elementi essenziali di una vera politica di rilancio del territorio.

 

Alfredo Schilirò

Segretario Generale Filctem Cgil Enna

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Contro i matrimoni precoci

Contro i matrimoni precoci

Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani intende portare all’attenzione di tutti il tragico fenomeno delle spose bambine...

Nuovo Statuto Ente Parco Floristella: basi per rilancio del sito di archeologia industriale

Nuovo Statuto Ente Parco Floristella: basi per rilancio del sito di archeologia industriale

  Con grande soddisfazione apprendiamo la notizia dell’approvazione, da parte della Giunta Regionale, del nuovo Statuto dell’“Ente Parco Minerario Floristella-Grottacalda”. Un...

Il post Covid-19 e la situazione economica nelle province della Sicilia centrale

Il post Covid-19 e la situazione economica nelle province della Sicilia centrale

  Il territorio di Agrigento, Caltanissetta ed Enna è caratterizzato da cronici ritardi che frenano il necessario processo di sviluppo. Oggi...

La processione del 2 Luglio sostituita dalla processione delle macchine nel centro storico

  La processione del 2 Luglio sostituita dalla processione delle macchine nel centro storico

Ieri, Festa Patronale, si è registrata una forte presenza di automobili nel centro storico, che ha reso quasi impossibile per...