Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
05-07-20

dunarea de jos 2020

 

La vicenda della catena di studi dentistici Dentix coinvolge anche numerosi pazienti siciliani: sono dentixinfatti due gli studi Dentix nella nostra Regione, uno a Siracusa e uno a Catania. Nei giorni scorsi la società ha tentato, anche tramite il suo sito Web, di rassicurare le migliaia di pazienti rimaste senza cure e senza risposte per settimane. Nei mesi della pandemia abbiamo garantito i servizi d'urgenza e i trattamenti indifferibili, adesso da metà maggio stiamo per attrezzare i nostri centri con tutti i dispositivi di sicurezza. Il silenzio operativo è stato con il fine di consentire, con tutte le nostre forze, un possibile piano di riapertura delle cliniche Dentix. 

Il problema, però, è che la società madre di Dentix in Spagna ha fatto richiesta di istanza pre-fallimentare in tribunale. Il modus operandi di questa società, poi, non lascia affatto ben sperare perché è lo stesso già adottato in passato da altre catene di studi medici e dentistici: i pazienti vengono indotti ad accendere un finanziamento per affrontare le cure odontoiatriche necessarie. In tal modo Dentix incassa subito l'intero ammontare della parcella e il consumatore si fa carico degli interessi da riconoscere alla finanziaria. Dopodiché le cure proseguono lentamente, a singhiozzo, e oggi risultano del tutto interrotte.

Federconsumatori ha già chiesto al ministro della Salute Roberto Speranza di prendere atto che non è possibile permettere a delle società private di agire in questo modo e che è necessaria una riforma del settore che eviti situazioni economicamente e sanitariamente pericolose, come quella in cui si trovano oggi gli ex pazienti Dentix.

Le sedi territoriali siciliane di Federconsumatori, nel frattempo, si sono già attivate per ricevere le segnalazioni del caso (sono già oltre 20 nella sola provincia di Siracusa) e fornire assistenza legale a chi si trova oggi senza assistenza, con pesanti lavori odontoiatrici lasciati a metà e con corposi finanziamenti già accesi. Federconsumatori chiede anche che venga verificata l'eventuale complicità delle società finanziarie in questo modus operandi, che è chiaramente sospetto.

Faremo di tutto per assistere i pazienti consumatori in difficoltà  che al momento non sanno neanche se le cure iniziate saranno portate a termine. Purtroppo, però, la cosa più probabile è che ciò non avverrà e che si dovrà portare Dentix Italia S.r.l. in tribunale". Gli fa eco il presidente di Federconsumatori Sicilia: "Invitiamo tutti i pazienti siciliani di Dentix a rivolgersi alle sedi territoriali della nostra associazione per avere assistenza - dichiara Alfio La Rosa - e ribadiamo l'invito al ministro Speranza affinché faccia in modo che casi del genere non si ripetano: non è possibile che una S.r.l. a socio unico con appena 110.000 euro di capitale sociale sia autorizzata ad effettuare, passando da società finanziarie esterne, migliaia di trattamenti sanitari con prezzi che partono da 1.195 euro". 

Federconsumatori Sicilia

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Nuovo Statuto Ente Parco Floristella: basi per rilancio del sito di archeologia industriale

Nuovo Statuto Ente Parco Floristella: basi per rilancio del sito di archeologia industriale

  Con grande soddisfazione apprendiamo la notizia dell’approvazione, da parte della Giunta Regionale, del nuovo Statuto dell’“Ente Parco Minerario Floristella-Grottacalda”. Un...

Il post Covid-19 e la situazione economica nelle province della Sicilia centrale

Il post Covid-19 e la situazione economica nelle province della Sicilia centrale

  Il territorio di Agrigento, Caltanissetta ed Enna è caratterizzato da cronici ritardi che frenano il necessario processo di sviluppo. Oggi...

La processione del 2 Luglio sostituita dalla processione delle macchine nel centro storico

  La processione del 2 Luglio sostituita dalla processione delle macchine nel centro storico

Ieri, Festa Patronale, si è registrata una forte presenza di automobili nel centro storico, che ha reso quasi impossibile per...

Enna – Paolo Gargaglione: Dipietro mi ha sempre boicottato

Enna – Paolo Gargaglione: Dipietro mi ha sempre boicottato

  La questione politica che è stata alla base delle dimissioni mie e dell’assessore Russo è ormai nota: il netto rifiuto...