Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
25-05-20

dunarea de jos 2020

 

Bisogna garantire la sicurezza del Trasporto Pubblico Locale in Sicilia, specialmente in vista del secondo step alfio la rosadella Fase 2 che avrà inizio il 18 maggio. Per questo Federconsumatori Sicilia ha chiesto un incontro, fisico o anche online, all'Assessore Regionale ai Trasporti, Marco Falcone, al quale dovrebbero partecipare anche i vertici regionali di Trenitalia, Rete Ferroviaria Italiana e Grandi Stazioni.

Solo con una attenta programmazione, infatti, si potrà garantire un trasporto pubblico sicuro alle decine di migliaia di pendolari e lavoratori siciliani che, altrimenti, a partire dal 18 maggio non potranno che preferire muoversi con mezzi privati per evitare il contagio. Sempre che possano farlo.

Abbiamo chiesto un incontro all'Assessore Falcone per riattivare il tavolo di lavoro sul TPL Ferroviario che è stato istituito già molti mesi fa. Durante tutto questo periodo abbiamo interloquito in modo responsabile e proficuo, seppur mantenendo salde le nostre posizioni a difesa dei consumatori, con le aziende e la politica. Ora è ancor più necessario tornare urgentemente a parlare di trasporto pubblico e farlo tenendo presente che la nuova priorità è la sicurezza dei viaggiatori.

Federconsumatori è ben cosciente del fatto che nelle prime settimane del lockdown la politica siciliana è stata impegnata in uno sforzo senza precedenti, per gestire l'emergenza coronavirus nel nostro territorio. Adesso, però, il Governo ha lanciato la Fase 2 e permette molti più spostamenti di prima. E molti più lavoratori hanno bisogno di raggiungere con un mezzo pubblico il loro posto di lavoro.

A questo si aggiunge la possibilità attualmente in discussione a Roma di accelerare le riaperture in alcune Regioni d'Italia meno colpite dal virus, come la Sicilia. Se non prendiamo in mano la situazione subito il rischio contagio torna alle stelle.

Infine l'incontro con l'Assessore Falcone e i vertici di Trenitalia è anche l'occasione perfetta per discutere dei rimborsi ai consumatori per gli abbonamenti e i biglietti dei treni non utilizzati durante la Fase 1, in merito ai quali Federconsumatori Sicilia ha già chiesto più volte, per vie ufficiali, delucidazioni sia all'Assessorato Regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti che alla Direzione Regionale di Trenitalia.

Il presidente di Federconsumatori Sicilia Alfio La Rosa

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Seus 118: quanti problemi!

Seus 118: quanti problemi!

"Ci auspichiamo che a giugno, i turni, siano elaborati senza apportare criticità agli autisti soccorritori. Fin qui l'operato di...

Sanità: Quando ritornerà alla normalità l’attività dell’Umberto I ?

Sanità: Quando ritornerà alla normalità l’attività dell’Umberto I ?

Dopo quasi un mese rivolgiamo ai vertici dell’ASP di Enna la stessa domanda di allora. Quando sarà possibile il ritorno alla...

Giornata internazionale della biodiversità del 22 maggio 2020

Giornata internazionale della biodiversità del 22 maggio 2020

  Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani, in occasione della Giornata internazionale della biodiversità del 22 maggio 2020,...

Illuminazione Pubblica: Ferrari risponde alle accuse

Illuminazione Pubblica: Ferrari risponde alle accuse

  Il progetto è denominato “Affidamento della concessione avente ad oggetto la gestione, la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto di pubblica...