Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
22-01-20

 

 

In merito alla crisi politica venutasi a creare all’interno del Comune di Nissoria, riceviamo e pubblichiamo:

“Il dott. Glorioso ha chiamato in causa - per questioni che sarebbe stato meglio se fossero rimaste confinate a Nissoria - il partito arosario patti cui da poco appartiene e dunque sono obbligato a intervenire. Il sindaco di Nissoria continua ad imputare al Presidente del Consiglio Comunale, nonché dirigente del nostro partito, Rosario Patti la responsabilità di una crisi politica che Glorioso stesso non riesce a gestire. È totalmente inaccettabile che un uomo di partito come lo stesso Patti è, e ha dimostrato di essere nel corso degli anni, sia attaccato da un sindaco che sulla carta dovrebbe appartenere allo stesso partito. Voglio ricordare a Glorioso, che solo da qualche mese ha sposato la causa di Fratelli d’Italia, che esiste un portavoce provinciale e che la questione avrebbe dovuto rimanere interna agli organi competenti di partito senza alcun bisogno di sventolarla ai quattro venti creando falso sensazionalismo. A Rosario Patti, uomo di destra, coerente con le proprie idee e con la propria appartenenza, non mancherà il mio supporto e quello di Fratelli d’Italia e lo invito personalmente e pubblicamente a non dimettersi per nessuna ragione. Eventuali allargamenti della maggioranza sono questioni che dovrà gestire Glorioso senza in alcun modo farle dipendere dalle scelte di altri e senza che gli stessi possano creare dissapori e problemi all’interno del partito. Vorrei inoltre ricordare al sindaco di Nissoria che anche nei partiti ci sono delle regole che vanno rispettate e ad oggi non mi pare che questo stia avvenendo. Occorre avere anche rispetto della storia politica di uomini di partito, come Patti, che da sempre hanno dimostrato coerenza stando sempre dalla stessa parte e non avendo mai approfittato del momento opportuno per salire sulla nave quando il c’è buon vento”.

Carmelo Barbera

coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Giornata Internazionale dell’Educazione

Giornata Internazionale dell’Educazione

  Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani in occasione del 24 gennaio, intende ricordare la Giornata Internazionale dell’Educazione....

Civ.Es lancia la sua proposta per le Amministrative 2020 di Enna: Maurizio Bruno candidato sindaco

Civ.Es lancia la sua proposta per le Amministrative 2020 di Enna: Maurizio Bruno candidato sindaco

Il polo civico Civ.Es, costituito da cittadini, associazioni, gruppi e movimenti appartenenti a diverse sfere del tessuto sociale cittadino, riunitosi...

Tanti giovani lasciano il territorio: Cgil, Cisl, Uil alla manifestazione di Pietraperzia

 Tanti giovani lasciano il territorio: Cgil, Cisl, Uil alla manifestazione di Pietraperzia

Anche CGIL CISL e UIL parteciperanno sabato 18 gennaio a Pietraperzia all'iniziativa organizzata dalla Diocesi di Piazza Armerina assieme al...

Giornata del merito 2020: il j'accuse di Claudio Zarcone

Giornata del merito 2020: il j'accuse di Claudio Zarcone

  E’bene ricordare che 10 anni fa Norman Zarcone di suicidava lanciandosi da un’aula dell’Universita di Palermo. Di seguito un comunicato...