Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
18-09-19

 

Apprendiamo dal nostro rappresentante del Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni componente della acquaCommissione tecnica istituita ai sensi dell'art. 12 l.r.19/15, che nel corso dell'ultma seduta che ha avuto luogo il 27.08.19, sia emerso come i nuovi componenti designati in rappresentanza dei Sindaci, nella persona del Sindaco di Gela Avv. L. Greco, dell'Assessorato all'energia e servizi di pubblica utilità nella persona del Dir. del Dip. Acqua e rifiuti Dott. A. Furioso, nonché il neoeletto Sindaco di Caltanissetta Dott. R. Gambino non fossero a conoscenza delle osservazioni prodotte dal Forum siciliano sulla base degli atti pubblici relativi alla gestione del SII in provincia di Caltanissetta e delle documentazioni richiesta in Commissione.

Osservazioni che sono state in più occasioni trasmesse al Presidente della Regione, trasmesse ed esposte all'Assessore reg.le all'energia e servizi di pubblica utilità ed al Dir.te Gen.le Dip. Acqua e rifiuti ed in ultimo sintetizzate nella lettera-esposto alla Procura di Caltanissetta del 18.06.19 in indirizzo anche ad altri soggetti istituzionali.

Apprendiamo inoltre con preoccupazione che, malgrado la Commissione istituita con D.P. Reg. n. 607/gab. del 25.10.18 non si sia mai riunita nella interezza dei suoi componenti a causa delle continue defezioni e sostituzioni degli stessi ed è stata rideterminata, da ultimo, con D.P. Reg. n. 576/gab. del 12.08.19, nella seduta del 27.08.19, di fatto la prima ad avere la Commissione designata al completo dei suoi componenti, è stata data lettura della nota dell'Assessore all'Energia e servizi che ha dato come termine ultimo per la conclusione dei lavori della Commissione il 15.10.19.

Considerato che:

  • la Commissione si è riunita dalla sua istituzione ad oggi solo tre volte per riscontrare l'incompleta composizione della stessa, deliberare di acquisire documentazioni dai Comuni ed incaricare tecnici esterni, recepire ed ottemperare alle richieste di documentazioni formulate dal componente del Forum siciliano, consegnate a tutti i componenti della Commissione;

  • che nella seduta del 27.08.19 la Commissione ha deliberato di richiedere nuovamente ai sindaci della ex provincia di fornire una relazione su eventuali disservizi che potrebbero configurare inadempimenti contrattuali specificando quale punto della Convenzione, della Carta di Servizio o del Regolamento non sia stato ottemperato entro 15 gg. dalla ricezione della richiesta;

  • che, come si evince dai verbali delle sedute, la Commissione congiuntamente non ha ancora iniziato a prendere in esame le eventuali inadempienze del gestore ne tantomeno ad estendere una propria eleborazione congiunta sulle documentazioni già conosciute perchè pubbliche, nè di quelle richieste dal nostro componente durante le sedute della Commissione, peraltro fornite oltre che al componente del Forum siciliano a tutti i componenti della Commissione;

  • che la Commissione non si avvarrà del supporto di un legale e di un tecnico esterni, come deliberato all'unanimità nella seduta del 23.07.19, in ragione della ristrettezza dei tempi tecnici per conferire gli incarichi ed esperire le analisi necessarie; ostacoli rappresentati dalla Presidente Commissione e Commissario liquidatore dell'ATO nella seduta del 27.08.19 a causa della scadenza assegnata dall'Assessore all'energia e servizi per la conclusione dei lavori della Commissione nel 15.10.19;

  • che la Commissione si è autoconvocata per il prossimo 23 settembre 2019 per avviare l'analisi delle eventuali inadempienze segnalate dai Comuni e di quelle già note dagli atti pubblici relativi alla gestione del SII;

  • che il lavoro di ricognizione delle eventuali inadempienze contrattuali, delle violazioni della convenzione di gestione, della Carta dei Servizi e del Regolamento dovrà essere completato con la redazione della relazione da trasmettere al Presidente della Regione entro il 15 ottobre 2019 dai componenti della Commissione stessa;

Nello spirito di piena collaborazione tra istituzioni ed Enti Locali che il Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni ha sempre intrattenuto ed in considerazione dei tempi ristrettissimi assegnati alla Commissione per completare il lavoro di ricognizione ed estensione della relazione finale, trasmettiamo ai nuovi componenti della Commissione, ai Sigg.ri Sindaci e Presidenti dei Consigli Comunali della ex Provincia di Caltanissetta nonché per conoscenza a tutti i soggetti in indirizzo la lettera-esposto del 18.06.19 come nostra base di elaborazione parziale e certamente non esaustiva delle inadempienze a nostro modo di vedere già riscontrate nella gestione del SII sperando che possa essere utile all'elaborazione della relazione finale.

Auspichiamo che i Sindaci in collaborazione con i Presidenti di Consiglio Comunale per quanto attiene il proprio Comune vogliano trasmettere alla Commissione tecnica, nei termini previsti, tutte le inadempienze riscontrate dal l'avvio della gestione privatizzata del SII ad oggi a tutela e salvaguardia delle proprie comunità e del proprio territorio; (turni di erogazione o h24, qualità dell'acqua erogata ed eventuali ordinanze sulla non potabilità, efficacia della depurazione se esistente ed in funzione, ovvero sulla mancanza o insufficenza di impianti di depurazione in rapporto agli abitanti, inquinamento ambientale prodotto, tariffe, etc.)

Auspichiamo altresì che i Componenti della Commissione tecnica designati in rappresentanza dei Sindaci e dell'Assessorato, in quanto soggetti istituzionali, possano analizzare a loro volta, anche avvalendosi dei propri uffici tecnici, le documentazioni richieste ed ottenute dal componente del Forum siciliano già in loro possesso e quelle che perverranno dai Comuni e che il componente in rappresentanza dell'Assessorato al ramo possa integrare secondo le proprie competenze e con i dati già in possesso del Dip. Acqua e rifiuti, il quadro complessivo.

Siamo certi che gli Amministratori degli Enti Locali ed il rappresentante del Dip.to Acqua e rifiuti sapranno meglio dei volontari del Forum siciliano mettere in relazione tutte le circostanze che indicano a nostro avviso le palesi e molteplici inadempienze del gestore con cognizione di tutti gli elementi fin qui riscontrati e sommariamente descritti nella lettera-esposto e di quelli che emergeranno, e che vorranno esperire al meglio nei tempi previsti il compito assegnato alla Commissione tecnica dall'art.12 l.r.19/15 nel superiore interesse della collettività.

Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni

 

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Giornata Internazionale della Pace

Giornata Internazionale della Pace

  Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani in occasione dell’International Day of Peace, che si celebra il...

Lantieri: “ il campanilismo becero sul turismo non paga”

Lantieri: “ il campanilismo becero  sul turismo non paga”

In relazione alle inutili polemiche sorte per una mia dichiarazione nella quale accennavo ai flussi turistici e in particolar modo...

Un primo passo verso la ridefinizione della dignità del docente (e delle retribuzioni)

 Un primo passo verso la ridefinizione della dignità del docente (e delle retribuzioni)

  Il Coordinamento nazionale docenti disciplina diritti umani, in considerazione, della scarsa attenzione dimostrata dai precedenti Governi in materia di adeguamento...

Sanità – Ad Enna approvato un atto aziendale diverso da quello proposto: è mancato il coraggio di osare di più

Sanità – Ad Enna approvato un atto aziendale diverso da quello proposto: è mancato il coraggio di osare di più

  Fp Cgil, Cisl Fp, Fials Confsal, Nursind ed Ugl evidenziano come sia stato alla fine approvato un atto diverso da...