Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
16-10-19

I fatti gravissimi di questi giorni che hanno visto il territorio siciliano bruciare in diverse zone con danni notevoli a cose e persone ci incendiportano a condannare questi atti criminali causati da gente malata, piromani e criminali seriali. Riteniamo pretestuosi e strumentali gli attacchi di alcune sigle sindacali che usano questi fatti deprorevoli per inveire contro l'esecutivo Musumeci che in questo anno e mezzo di governo ha dato serenità ai lavoratori forestali. La riforrma del settore nei cinque anni precedenti è fallita, chi alza i toni si batta il petto!
Per chiarezza va detto che nel recente passato abbiamo potuto constatare che tra i piromani c'era anche qualche Forestale denunciato dalle forze dell'ordine che nulla ha a che vedere con migliaia di lavoratori che rischiano quotidianamente la vita e qualcuno purtroppo non c'è più.
Ci sembra molto strano e di cattivo gusto questo attacco mediatico al presidente Musumeci comportamento che potrebbe anche alimentare un odio contro la stessa persona e che condanniamo fermamente nei modi e nei contenuti. Basta con la sterile strumentalizzazione politica, il settore va governato con capacità dialettica e non incattivito con arroccamenti pretestuosi.
Come Ugl chiediamo a tutti gli interlocutori interessati da questa assurda <<guerra santa>> di abbasare i toni per non alimentare fuoco su fuoco inutile e pericoloso ed al Presidente della Regione Siciliana va tutta la nostra solidarietà per l'incendio nella tenuta Musumeci; sara stata una coincidenza  ma sicuramente questi attacchi finiscono con l'alimentare un clima pesante ed ingiustificato che non serve al settore.
Ugl Agroalimentare, dopo la mancata riforma più volte annunciata dal governo Crocetta, soatiene la ripresa del dialogo affinché il riordino del settore della forestazione non prescinda da una oggettiva considerazione economico sociale del valore del bosco e riteniamo che il riordino del settore forestale non possa prescindere da un rinnovato, approccio che si configura come necessario al fine di costruire una nuova metodologia di gestione delle risorse, investendo in prevenzione e in formazione.
Ugl Agroalimentare è convinta che, per un'effettiva efficacia dell'azione di riordino, sia vitale una nuova visione strategica del ruolo e della funzione dell'operatore forestale, che produrrebbe minori costi e creerebbe maggior lavoro l'opera dei lavoratori del comparto è oggi più che mai sempre più incessante e necessaria, poiché alla riduzione fisiologica delle unità lavorative non corrisponde una diminuzione degli interventi; anzi la necessità della cura delle foreste e del territorio nel complesso, e quindi di un controllo preventivo e di inevitabili interventi manutentivi e ripristinatori, è maggiore rispetto al passato. Abbiamo le idee chiare ed il nostro progetto di riforma è già nelle mani del governo regionale.
Da un riordino del comparto orientato al raggiungimento di tali obiettivi ne scaturirebbe il riconoscimento di una maggiore professionalità della manodopera e una migliore organizzazione; fattori questi che condurrebbero a un duplice risultato: da un lato, assicurare il giusto intervento per il territorio; dall'altro, consentire un significativo risparmio per l'amministrazione regionale, derivante dalla maggiore efficienza del comparto.
In questi giorni la cronaca riporta una Sicilia incendiata i cui danni sono stati contenuti grazie alla professionalità dei forestali e sentiamo il dovere di ringraziarli tutti, ma adesso attendiamo l'arresto dei criminali che hanno causato questi roghi, visto che è ormai certo, che non si tratti solo di incendi accidentali.
Franco Arena

Segretario regionale

UGL Agricoli, Forestali e Pesca Sicilia

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

La rinascita di Pergusa e dell’Autodromo

La rinascita di Pergusa e dell’Autodromo

  Accogliamo con grande soddisfazione la notizia del ritorno di una competizione di carattere internazionale nel circuito di Pergusa, riteniamo che...

Campi elettromagnetici un'altra dimenticanza del Sindaco Dipietro

Campi elettromagnetici un'altra dimenticanza del Sindaco Dipietro

  Il consiglio comunale celebrato ieri ha sancito in modo inequivocabile il totale disinteresse del Sindaco Dipietro sui temi che riguardano...

Forum movimenti Acque e Beni comuni: possibile la rescissione del contratto del gestore idrico di Caltanissetta per inadempienze contrattuali.

Forum movimenti Acque e Beni comuni: possibile la rescissione del contratto del gestore idrico di Caltanissetta per inadempienze contrattuali.

I Lavori della Commissione tecnica per la verifica degli adempimenti contrattuali del gestore idrico ai sensi dell'art.12 l.r....

Giornata nazionale sindrome di Down

Giornata nazionale sindrome di Down

  Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani ha aderito alla Giornata Nazionale Sindrome di Down (13 ottobre) indetta...