Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
21-07-19

dunarea 2019 2020

Con l'ultimo bilancio previsionale, ancora una volta  l’Amministrazione Dipietro ha dimostrato di essere aperta solo con chi ha m5slogocontrattato per ottenere appoggio, infatti tutti i nostri emendamenti sono stati bocciati. I nostri cinque emendamenti - come dichiarato dalla stessa Giunta - non potevano non essere politicamente condivisibili. Avevamo previsto, infatti, delle somme per la copertura provvisoria del Monastero delle Benedettine, per lo sport e la manutenzione degli impianti  sportivi, (tappetino per il palazzetto dello sport, ombrelloni e sdraio per la piscina comunale, batterie per le bike sharing), per l’acquisto di un pulmino elettrico per accompagnare i disabili e gli anziani al cimitero, per una serie di interventi di decoro urbano (pensiline, bambinopoli, potenziamento cestini, rimozione pali in disuso, telecamere contro abbandono dei rifiuti), per dei contributi ai privati per lo smaltimento dell’amianto. 

L'unico motivo per bocciarli è quello di non fare passare la nostra proposta per la città (che a sua volta passa da decoro urbano, conservazione e valorizzazione beni culturali, sport ambiente e salute), atteso che in cambio noi non abbiamo nulla da offrirgli se non un voto positivo al bilancio, che a loro non serviva avendo i numeri in aula. Ed ecco spiegato come funziona la tanto proclamata apertura di Dipietro: apre le porte a tutte le forze politiche dal PD a Forza Italia, ma quando in cambio ci sono giochi di equilibrio e potere, di fronte al Movimento quelle porte restano sempre chiuse.
Certo è strano che tra tutti gli emendamenti presentati da tutte le forze di opposizione e tutti altamente validi, che hanno bocciato per fare passare il loro, l'unico ad essere ricordato dal Sindaco che l’ha fatto proprio, è quello della Lega, che prevede di installare delle colonnine per ricaricare gli smartphone. Che si fossero conclusi accordi anche con la Lega? Non meraviglierebbe nello scenario mancavano solo loro”.

Cinzia Amato e Davide Solfato

Portavoce M5S Enna

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Inquinamento elettromagnetico: bocciato un emendamento per l'acquisto di una centralina di rilevamento

  Inquinamento elettromagnetico: bocciato un emendamento per l'acquisto di una centralina di rilevamento

  Apprendiamo dagli organi di stampa rassicurazioni da parte del Sindaco Dipietro e della sua amministrazione circa la risoluzione della problematica...

Don Leo Vetri: il Tar da' ragione all'Amministrazione Comunale di Enna

  Don Leo Vetri: il Tar da' ragione all'Amministrazione Comunale di Enna

  Il TAR Catania con propria ordinanza del 17/07/2019 ha rigettato la domanda cautelare avanzata dall’Associazione Don Leo Vetri, circa la...

Che fine hanno fatto i fondi per il quartiere di Enna, Santa Maria del Popolo?

Che fine hanno fatto i fondi per il quartiere di Enna, Santa Maria del Popolo?

  Verificherò presso il Dipartimento delle Pari Opportunità i motivi che ostano alla erogazione dei fondi previsti dal Piano Nazionale per...

Codice Rosso: Bene su revenge porn ma senza risorse e' aria fritta

Codice Rosso: Bene su revenge porn ma senza risorse e' aria fritta

L'introduzione del reato di revenge porn nella legge cosiddetta Codice Rosso ha il merito di colmare un vuoto normativo importante,...