Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
18-08-19

dunarea 2019 2020

 

Spesso ci si illude che i sistemi politici, come anche i sistemi economici, possano sottostare incondizionatamente alle ferree machiavelliregole dell’etica. Ebbene, così non può essere in assoluto. La politica, come l’economia, risente di quelle imperfezioni che sono intrinsecamente connesse all’essere umano: fallace creatura che persegue il “desiderio”.

Il dilemma è: “Sarà un desiderio personale o un desiderio volto al bene della comunità?” Questo risulta essere il vero dubbio che ognuno di noi si pone nel momento in cui subisce delle decisioni da parte dei nostri governanti. Non escludo affatto, che questo sia anche il tormento delle loro coscienze: un dilemma dal quale pochi possono sottrarsi. Tutto ciò non può angosciare la collettività, sulla quale, invece, devono ricadere gli effetti del buon governo. Assistiamo, di frequente, a chi grida allo “scandalo” sol perché un Sindaco attua delle decisioni impopolari che vanno contro il credo politico di chi ha sventolato vistosamente “la bandiera” della morale politica. Spesso, chi esercita questa pratica di “grillina memoria”, si mantiene distante da chi decide, con responsabilità, le azioni politiche, “sporcandosi le mani” e mettendoci la faccia. Solo i delitti contro la P.A o gli atti criminosi possono inficiare l’onestà del politico. Tutto il resto, fa parte dell’anima bianca, grigia o nera della politica: accordi trasversali, “giochetti strategici”, far fuori chi prima era alleato e ritrovare chi invece si opponeva. Tutto ciò non può essere etichettato “tout court” come scorretto. Può essere definito in tanti modi, ma non scorretto. Il machiavellismo in politica non è sinonimo di scorrettezza. Machiavelli, nel suo operare, guardò sempre e comunque al bene della collettività, mai agli interessi meramente egoistici del principe, né tanto meno ai suoi. Ciò viene rimarcato con forza anche dal filosofo Massimo Cacciari con il quale concordo pienamente. Nessuno può risentirsi profondamente se un Sindaco, di concerto con la sua Amministrazione, decide di operare in maniera machiavellica: ci si augura soltanto che, nel farlo, non dimentichi mai di operare solo e soltanto per il bene della sua collettività.

Tony La Rocca  

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

Forestali, dove eravamo rimasti ?

Forestali, dove eravamo rimasti ?

  In un mondo sempre più caotico e pieno di vicissitudini quotidiani ci si interpella sulla problematica degli operai forestali siciliani...

Assoconsumatori contesta le bollette dei rifiuti degli anni 2015-16-17 del Comune di Assoro

 Assoconsumatori contesta le bollette dei rifiuti degli anni 2015-16-17 del Comune di Assoro

  Come associazione abbiamo sempre sostenuto: “Pagare tutti per pagare meno” e certo non veniamo meno a questo nostro principio, ma...

L’estate leonfortese tra cultura e divertimento: parla il Sindaco

L’estate leonfortese tra cultura e divertimento: parla il Sindaco

  A Leonforte in questo periodo si snocciolano i diversi eventi del cartellone estivo che interessano diverse zone della città, come...

“Neoliberismo destranistra”

    “Neoliberismo destranistra”

  Ebbene, adesso avremo la fine del populismo sovranista tanto discusso e tanto temuto. Finalmente questo sarà il trionfo della classe...