Parliamone insieme
DEDALOMULTIMEDIA
20-05-19

dunarea 2019 2020

Il 26 Maggio si vota per le elezioni europee, che, molti hanno definito le elezioni più importanti degli ultimi dieci anni. Importanti pietro bartoloperché queste elezioni incideranno, di fatto, nel futuro delle democrazie occidentali, in un contesto, in cui il vento nazionalista e sovranista sta soffiando forte ovunque, e ce ne accorgiamo non soltanto elezione dopo elezione, ma anche dagli ormai quotidiani episodi di razzismo, dall’imbarbarimento del dibattito politico, dall’odio che viene fomentato da forze politiche anche di governo. In queste elezioni europee si deciderà una cosa fondamentale: se l’Europa dei prossimi anni continuerà ad essere quell’istituzione che da settant’anni garantisce pace ai suoi popoli, o se diventerà altro. In queste elezioni europee di deciderà se il progetto degli Stati Uniti d’Europa, dell’Europa dei popoli è alla portata, o se al contrario l’Unione Europea verrà indebolita ancora di più di quanto non lo sia oggi. Questo qui, in fondo, è il punto cruciale.

In questo contesto, ci sentiamo di apprezzare il modo in cui sono state composte le liste del Partito Democratico, che valorizzano espressioni della società civile, scevre dalle logiche correntizie e di apparato che possono dare slancio al partito e svegliarlo dall’irrilevanza a cui è stato condannato dal 4 Marzo in poi. Tra le candidature più virtuose c’è sicuramente quella di Pietro Bartolo, medico lampedusano, premio Nassirya per la pace, noto per aver dedicato la sua vita ai più deboli, per aver avuto a che fare con il lato più drammatico del fenomeno dell’immigrazione, quello della morte e della sofferenza. Con la candidatura di Bartolo il PD stabilisce di stare dalla parte dell’umanità e non dalla parte dell’odio. E questo in un contesto in cui la Lega usa, soprattutto in Sicilia, l’immigrazione come arma di distrazione di massa nei confronti dei più deboli. Con Pietro Bartolo abbiamo la possibilità di mantenere saldi i valori fondamentali dell’Unione Europea, come la solidarietà, la pace, l’accoglienza, la lotta alla discriminazione e il rispetto di tutte le diversità.

È per queste ragioni che, insieme a tanti amici e compagni, intendiamo sostenere la candidatura di Pietro Bartolo apertamente, anche controvento visto che il tempo che viviamo non è probabilmente dalla nostra parte.

Nei prossimi giorni verranno aperti i comitati elettorali in tutta la provincia e il 23 Aprile lanceremo una bella iniziativa di apertura della campagna elettorale in cui il Dottore Bartolo verrà ad Enna a trovarci.

Tra l’umanità e la disumanità, tra la solidarietà e l’odio, Noi, abbiamo chiaro da che parte stare.

Mario Alloro

 

La Sezione “Parliamone Insieme” è riservata a quanti hanno da dire qualcosa apponendo la propria firma agli scritti inviati alla Redazione. La Redazione controlla soltanto che non vi sia un linguaggio scurrile e offensivo. Chi si firma è responsabile del suo operato e solleva la Redazione da ogni responsabilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti potrebbero interessare anche...

M5S: il grande bluff del sindaco Dipietro

M5S: il grande bluff del sindaco Dipietro

Tutte le volte che il sindaco deve giustificare una decisione politica imbarazzante da spiegare ai cittadini organizza un dibattito politico....

PD: Dipietro ha sancito la fine del progetto civico

  PD: Dipietro ha sancito la fine del progetto civico

Il dibattito politico consumato ieri ha sancito la fine del progetto civico tanto declamato dal Sindaco per aprire la strada...

Elenco Regionale OSS: Punto di vista della Federazione Migep

Elenco Regionale OSS: Punto di vista della Federazione Migep

  Egregio Direttore La scrivente vorrebbe chiarire sulla questione degli elenchi, nella realtà cosi come vengono formulati sono una bufala e servono...

Replica della giuria delle manifestazioni federiciane

Replica della giuria delle manifestazioni federiciane

  Sulla "tenace protesta" in corso da parte dell'associazione Tema di Monreale in merito alla coppia di figuranti premiata la cosa...